Gioia: Premiati i presepi artistici.

0
534

GIOIA TAURO- Si è svolta sabato pomeriggio presso i locali dell’auditorium del Liceo Linguistico “Giovanni Paolo II”,  la premiazione per il concorso “Presepi artistici 1911- 2012”

Il concorso riprende un idea nata negli anni ottanta e ha come obiettivo quello di ripristinare la tradizione dei presepi artistici curati nei rioni, nelle chiese, nelle scuole e nelle famiglie.

A presentare la premiazione  Filippo Marino e Annalisa Rotolo, accompagnati dalle melodie dei “Giovani Virtuosi” dell’Orchestra giovanile della Piana che, guidati da Caterina Genovese, hanno allietato i presenti con intermezzi musicali.

«Questo concorso vuole scovare per la città chi ancora manda avanti questa bella tradizione del  presepe – ha detto Annalisa Rotolo –  è importante portarla avanti anche nelle famiglie e ritengo – ha aggiunto – che ogni casa dovrebbe avere il presepe tutto l’anno».

Sono stati premiati due rioni della città, la scuola media Pentimalli, il Duomo di Gioia Tauro per il presepe sulla famiglia e la Parrocchie di San Francesco e di San Gaetano Catanoso.

L’approvazione del pubblico ha salutato la consegna dei premi a singoli cittadini e artigiani, che hanno realizzato delle piccole opere d’arte, lavorandoci per diversi mesi.

Premiati anche alcuni presepi che la commissione esaminatrice, formata da Carmelinda Bagalà e Tina Bettino, ha scovato nei paesi limitrofi. Tra questi un presepe subacqueo, fatto a Scilla e quelli di Taureana, Palmi e Cittanova.

«Il presepe è frutto di arte e apostolato – ha detto Filippo Marino – non si tratta solo di muschio e creta, ma c’è tanto amore che veicola gli affetti nelle comunità in cui si vive. Questo concorso – ha aggiunto – vuole arrivare alle famiglie, alle comunità per poterle coinvolgere. Infatti per il prossimo anno- ha concluso Marino – vogliamo estendere l’invito al concorso ai trentatrè comuni del circondario».

Angela  Angilletta