HomeAltre NotizieRanuccio replica a Ippolito: «Noi dalla parte del bene»

Ranuccio replica a Ippolito: «Noi dalla parte del bene»

Pubblicato il

«Noi filo salviniani? Giammai!»

Non ci stanno il sindaco e l’amministrazione comunale a passare per quelli che seguono la linea dettata dal ministro dell’Interno col suo decreto sicurezza sui migranti, e rispondono alle parole del circolo “Armino” e del consigliere Ippolito con una breve dichiarazione postata sui social.

«Stiamo dalla parte del bene comune e del lavoro quotidiano e silenzioso.
Il nostro colore è quello dell’impegno concreto nell’esclusivo interesse della città tutta – si legge – Stiamo dalla parte dell’onestà, della legalità, del sacrificio e della dedizione. Questo è il colore della nostra amministrazione: fatti reali, non argomentazioni filosofiche».

I fatti a cui Ranuccio fa riferimento riguardano la nota stampa diramata nei giorni scorsi da Ippolito, in merito alla richiesta del consigliere di minoranza al primo cittadino di “uscire allo scoperto” dichiarandosi contro – o a favore (?) – il decreto sicurezza sui migranti.

In precedenza, durante un consiglio comunale, la maggioranza aveva rigettato la mozione di Ippolito, con cui il consigliere chiedeva di indirizzare al presidente della Camera Roberto Fico, la preoccupazione della città sul delicato tema.

Nella nota stampa Ippolito lasciava intendere che il sindaco e l’amministrazione non si siano finora dichiarati contrari al decreto sicurezza, per obbedienza al “caro Matteo”, il ministro a cui Ranuccio, la scorsa, estate ha scritto una lettera che iniziava proprio con queste parole.

Ranuccio non ha accettato la critica rivoltagli dal consigliere Ippolito e risponde in maniera piccata attraverso il social.

 «Quando accogliemmo gli immigrati tempo fa, di notte, al gelo, offrendo loro il massimo di ciò che potevamo offrire, sotto il profilo personale oltre che istituzionale, chi oggi si fa paladino dei diritti umani, come sempre quando c’è da rimboccarci le maniche, era al calduccio della sua casa, di Palmi o di Torino, probabilmente a ragionare dei massimi sistemi o della rivoluzione bolscevica».

Ultimi Articoli

Incendio Poly2Oil Palmi, presentata un’interpellanza parlamentare

Firmatario del documento è il deputato Domenico Furgiuele della Lega, che ha depositato l'atto il 19 luglio

A Laureana di Borrello prende il via la decima edizione di Calabria Evolutions

Il primo dei due consueti concerti è previsto per mercoledì 24 luglio in piazza Papa Giovanni Paolo II

Aeroporto di Reggio, elicottero dei Vigili del Fuoco si ribalta e va in fiamme. Salvi i piloti

L'incidente è avvenuto questo pomeriggio. Attualmente l'Areoporto è chiuso per la messa in sicurezza dell'area

Reggio, Falcomatà: «Una settimana straordinaria grazie a Sky Sport»

Migliaia le presenze sul Lungomare, soprattutto di giovani. La soddisfazione del vertice della Città Metropolitana: «Calciomercato l’originale ha messo in vetrina le tante eccellenza della nostra terra»

Incendio Poly2Oil Palmi, presentata un’interpellanza parlamentare

Firmatario del documento è il deputato Domenico Furgiuele della Lega, che ha depositato l'atto il 19 luglio

San Ferdinando, il sindaco Gaetano accoglie con favore le nuove opere nel Porto di  Gioia Tauro

Grande soddisfazione per il completamento di due opere  infrastrutturali all'interno del cluster portuale di Gioia Tauro

S. Giorgio Morgeto, domani la presentazione della terza edizione di “Cittu Cittu-l’Aspromonte fa rumore”

L’Associazione Terre dei Morgeti continuerà a far rumore, quest’anno in collaborazione con la Compagnia Dracma di Polistena