Raccolta rifiuti, Tripodi: «Sì all’ascolto dei cittadini ma è fondamentale differenziare»

Polistena, il sindaco replica al Movimento 5 Stelle

0
121
ITALY-MAFIA/THREATS

La terra è rotonda e gira. Se qualcuno non è convinto se ne faccia una ragione.

Così come è necessario fare la raccolta differenziata perché diversamente il tempo ci costringerà ad osservare impotenti montagne di rifiuti per strada. E’di poche ore fa infatti la decisione della Presidente della Regione Calabria di trasferire fuori regione i rifiuti, segno che il sistema regionale è in grande difficoltà.

L’Amministrazione Comunale per queste ragioni ha rimodulato il calendario della raccolta differenziata, rendendolo provvisorio per la stagione estiva, che potrà sempre essere corretto in funzione dell’andamento dei livelli di raccolta e delle esigenze dei cittadini.

Tale decisione si è resa indispensabile in vista della complessiva riorganizzazione del servizio di raccolta e gestione dei rifiuti. In questi anni sono stati fatti notevoli investimenti per ottimizzare la raccolta differenziata sul territorio, scegliendo di gestire internamente il servizio, eliminando dalle strade i cassonetti, potenziando il parco macchine, promuovendo campagne di sensibilizzazione e progetti per la pulizia di parchi e giardini. Ultimo in ordine di tempo, l’ammodernamento dell’isola ecologica consentirà di sviluppare gradualmente nuove pratiche premiali per i cittadini avviate con l’istituzione della ecocard che continuerà ad essere perfettamente valida per gli ingressi all’isolaecologica. La vera svolta prevista dal nuovo calendario è quella di ridurre, da due ad uno, i giorni per il ritiro settimanale dei rifiuti indifferenziati, con l’auspicio di poterne progressivamente ridurre la produzione, al momento ancora alta a Polistena.

Non va bene la brutta abitudine, poi diventata regola,di attendere il martedì e il sabato per piazzare sotto casa sacchi neri dove si spesso si trova di tutto. Come detto, oggi che il sistema regionale di smaltimento dei rifiuti è più fragile, continuamente sottoposto a blocchi, moratorie e rinvii, serve assumere una nuova coscienza civica che convinca i cittadini della necessità di incrementare la raccolta differenziata per promuovere buone pratiche ambientali e prevenire le emergenze rifiuti. Nei mesi scorsi durante i blocchi degli impianti abbiamo profuso un impegno straordinario per cercare di mantenere Polistena pulita a differenza di altri comuni dove è ancora pieno di cataste di immondizia. Ecco perchè le posizioni sterili di contenuti che attaccano questa nostra scelta sono incomprensibili e testimoniano la grande immaturità politica di gruppi che pure siedono da anni ormai nelle massime istituzioni nazionali con risultati (scadenti) che sono sotto gli occhi di tutti.

Sulle modalità e i tempi di raccolta che potremo perfezionare gradualmente, abbiamo avviato unaprima fase concertativa con i cittadini. Abbiamo giàincontrato esercenti e ristoratori in genere che concordano sulla necessità di spingere in tema di raccolta differenziata. Sensibilizzeremo nei prossimi giorni le utenze domestiche, in particolare i residenti nei complessi condominiali e coloro che si recanoall’isola ecologica che dovranno pure differenziare i rifiuti evitando possibilmente i sacchi neri. Inoltre a breve saranno ricollocati in alcuni punti della città i contenitori per gli indumenti usati e sperimenteremo anche i raccoglitori di olii esausti da cucina che saranno piazzati in altre strade. Abbiamo tutti, nell’epoca in cui le dinamiche insediative incidono irreversibilmente sulle trasformazioni ambientali e i mutamenti climatici, il dovere e il diritto di non disperdere gli sforzi compiuti in questi anni. Possiamo raggiungere anche a Polistena sulla raccolta porta a porta obiettivi importanti se ognuno farà la propria parte con spirito di collaborazione e di servizio verso se stesso e la collettività.

L’Amministrazione Comunale respinge al mittente ogni critica “da cannocchiale” che inseguendo le stelle non tiene mai conto di come funziona la realtà e dei numeri, lavorerà con determinazione, impegno ed in continuità con quanto costruito sinora in tema di tutela ambientale.