Porto: La Cgil organizza un incontro al varco doganale

0
473

Riceviamo e pubblichiamo:

La pesante crisi che vive la Piana di Gioia Tauro e la Provincia reggina  registra  il punto massimo di caduta   nelle problematiche legate al futuro del Porto di Gioia Tauro. Il ridimensionamento delle attività dello scalo gioiese che, giorno per giorno, prende corpo,  avrà  effetti devastanti sul mantenimento dei livelli occupazionali e di riflesso comprometterà la tenuta del sistema economico del territorio, della Provincia e dell’intera Regione.
Pensiamo, che il venir meno di centinaia di posti  di lavoro, come effetto diretto, e di migliaia, come effetto sull’indotto, provochi  maggiore povertà diffusa.

Si potrebbero determinare, non solo  importanti flessioni dei consumi con un calo generalizzato della qualità della vita, ma il declino di tutto il  sistema economico.
Il Porto, sebbene non sia  riuscito a  sfruttare al  massimo le  sue potenzialità  tanto da diventar davvero volano di sviluppo, ha certamente, risvegliato la produttività e l’economia, tanto da produrre  realisticamente  il 50% del PIL  privato calabrese.

Come Cgil, in vista della riunione romana del 22 prossimo venturo,  riteniamo che si debba tenere alta la guardia, infatti crediamo che la stessa convocazione manchi di attori indispensabili quali: i Sindaci del territorio comprendente l’Area Portuale e l’Assindustria, che dovrebbero, unitamente alle parti sociali, sostenere la trattativa per  garantire lo sviluppo dell’hub e dell’area industriale.

La CGIL, lancia un appello alle Istituzioni e alla cittadinanza affinché si realizzino le condizioni per la difesa dell’economia del territorio e invita  all’incontro che si terrà lunedì  20 c.m. alle ore 18,00 presso il  varco doganale di accesso al Porto (Gate), a sostegno della crescita di tutto il sistema produttivo dell’area gioiese e per esprimere solidarietà alle centinaia di lavoratori che versano in un clima di incertezza sul proprio futuro.

Gioia Tauro 18.06.2011

Antonino Calogero
Segretario Generale Cgil

Domenico Laganà
Segretario Generale Filt Cgil