Polistena: Il sindacato “Nursing Up” incontra Tripodi

0
439

Riceviamo e pubblichiamo la nota del sindacato”Nursing Up” scaturita dall’incontro di ieri con il sindaco di Polistena, Michele Tripodi:

Prosegue senza indugi la lotta  intrapresa, da circa un anno, dal sindacato degli infermieri “Nursing Up” per cercare di sanare le gravi criticità esistenti presso le sale operatorie dell’ospedale di polistena.Dopo la denuncia fatta alcuni giorni fa ai carabinieri della locale stazione, i dirigenti dell’associazione sindacale di categoria infermieristica più rappresentativo in ambito nazionale, hanno incontrato il sindaco della citta, sede dell’ospedale diventato  ormai vero punto di riferimento per i cittadini della piana.

Il confronto, scaturito dalle necessità di coinvolgere il primo cittadino in qualità di massima autorità sanitaria locale, è servito a delineare e dibattere sulle deficienze generali del Presidio e sulle gravi carenze (igienico sanitarie, strutturali, tecnologiche ed organizzative) del settore a maggior rischio rappresentato dalle sale operatorie. I dirigenti del Nursing Up, nel chiarire che l’obiettivo dell’organizzazione Sindacale è quello della messa in sicurezza della struttura ospedaliera, e non quello della sua chiusura, hanno informato il sindaco sull’alto rischio clinico presente nelle sale operatorie. Hanno, inoltre, esternato forte preoccupazione che si possano verificare eventi avversi (infezioni ospedaliere) o ancor peggio incidenti simili a quelli avvenuti in altri ospedali della Regione, fatti tristemente noti come casi di malasanità ed arrivati alla ribalta della cronaca nazionale.

Per scongiurare tali ipotesi, l’ospedale di Polistena deve garantire condizioni di assoluta igiene e sicurezza per i cittadini e per gli stessi operatori sanitari, per questo il Nursing Up ha chiesto al sindaco di Polistena di unirsi alla protesta, interessando anche la conferenza dei sindaci del distretto, forse così facendo il management dell’ASP di Reggio Calabria capirà che l’ospedale di Polistena dev’essere trasformato in ospedale.