Palmi, il sindaco Ranuccio in isolamento dopo il contatto con un positivo

Il primo cittadino ha eseguito un tampone che ha dato esito negativo, ma si è messo in isolamento domiciliare fiduciario

0
602

Il contatto con una persona positiva al Covid, l’esito del tampone che per fortuna ha dato esito negativo e l’inizio della quarantena fiduciaria per 10 giorni.

Giuseppe Ranuccio, sindaco di Palmi, ha da oggi iniziato la sua quarantena domiciliare dopo essere entrato in contatto nei giorni scorsi con una persona risultata successivamente positiva al Coronavirus. Ranuccio ha fatto il tampone sebbene non avesse sintomi, ma ha scelto di isolarsi in rispetto alle disposizioni anti contagio, lavorando da casa per i prossimi 10 giorni.

«Cari concittadini – scrive il primo cittadino di Palmi – qualche giorno fa sono entrato in contatto con un soggetto successivamente risultato positivo al CoVid – 19. Nella mattinata di ieri mi sono dunque sottoposto all’esame del tampone, il quale ha fortunatamente dato esito negativo. In osservanza delle disposizioni in vigore mi sono tuttavia posto in isolamento domiciliare.

Rimarrò quindi a casa per il tempo previsto dalle direttive nazionali. Continuerò, seppur da casa, a coordinare l’attività di tracciamento insieme alle forze dell’ordine e alle autorità sanitarie.

Anche se ricostruire tutta la rete dei contatti non è facile, stiamo facendo il massimo per seguire puntualmente l’evolversi della situazione e tenervi costantemente aggiornati. Il virus è insidioso e può colpire chiunque in qualsiasi momento, non appena si abbassa la guardia. Ragion per cui, fatelo per voi stessi, per i vostri cari e per l’intera comunità: mantenete alte l’attenzione e il senso di responsabilità.

Usiamo sempre i dispositivi di protezione individuale, manteniamo la distanza interpersonale, seguiamo le norme anticovid ed evitiamo le uscite ingiustificate».