‘Mbuttaturi, il nuovo singolo dei Ragainerba dedicato ai 200 portatori della Varia

Palmi, vent'anni dopo il debutto con "Urlo dal passato", torna la band palmese con un nuovo singolo

L’inconfondibile melodia che accompagna la danza dei Giganti, il suono della banda, il vociare della gente in strada nel giorno di festa. Anzi, della Festa.

È così che inizia “‘Mbuttaturi”, il nuovo singolo dei Ragainerba dedicato ai 200 ragazzi che, nel giorno della Festa della Varia, rendono possibile la volata del carro lungo il corso Garibaldi di Palmi.

Inquieto Inquieto Ape maia Inquieto

Vent’anni dopo il primo disco “Urlo dal passato” e quattordici anni dopo l’inno dedicato alla Varia, dal titolo “Voliri volari”, i Ragainerba tornano con un nuovo singolo, questa volta tutto dedicato agli ‘mbuttaturi.

«Quest’anno facciamo 20 dal primo disco, quale migliore occasione per omaggiare gli mbuttaturi, anima della Varia che è patrimonio Unesco, e anima del mese di agosto a Palmi?», commenta Antonio Cogliando, autore e voce della canzone “‘Mbuttaturi”.

Il progetto nasce dal lavoro di Antonio Cogliandro che, appunto, è autore e voce della canzone; di Vincenzo Misale (anch’egli autore) alla chitarra, lira e mandolino; di Franco, voce rapper; di Michele Misale alla batteria, di Gianfranco Mauto alla fisarmonica; di Roberto Aricò al basso; di Alfredo Verdini al tamburello.

Il singolo è accompagnato da un videoclip girato a Palmi, in cui sono coinvolti gli ‘mbuttaturi delle corporazioni della Varia. La regia è di Andrea Battista.