Sequestro della Finanza per oltre 1 milione di euro

Secondo i finanzieri, l’imprenditore ha sottratto alla tassazione oltre 3 milioni di euro.

La sede della Guardia di Finanza a Gioia Tauro

Avrebbe evaso oltre un milione di euro l’imprenditore pianigiano destinatario del provvedimento del sequestro preventivo emesso dal gip del Tribunale di Palmi ed eseguito dai militari della Guardia di Finanza di Gioia Tauro.

Si tratta di un imprenditore del settore orafo.

Le Fiamme Gialle hanno eseguito una verifica fiscale, all’esito della l’uomo sarebbe risultato evasore totale, avendo completamente disatteso l’adempimento degli obblighi dichiarativi annuali e di versamento periodico delle imposte dovute, occultando scritture contabili e documenti per non consentire la ricostruzione dei redditi e dei volumi di affari.

Le basi imponibili sottratte all’imposizione diretta ed indiretta dall’imprenditore inadempiente sono state quantificate in oltre tre milioni di euro, tali da far scattare la denuncia per violazione alla normativa penale tributaria, cui seguiva l’emissione del provvedimento di applicazione della misura cautelare reale sino alla concorrenza delle imposte risultate evase in misura pari a complessivi 1 milione 260mila 120 euro.