Italia Viva, i coordinatori della Calabria a confronto con l’Onorevole Fregolent

Incontro avvenuto in videoconferenza. All'ordine del giorno la ripartenza del paese dopo il lockdown

0
197

Nella giornata di domenica si è svolta una lunga e proficua videoconferenza, che ha coinvolto la Deputata di Italia Viva e capogruppo del partito in sede di Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, Onorevole Silvia Fregolent, che ha incontrato i coordinatori provinciali, i rappresentanti dei comitati locali, ed altri esponenti, tra cui diversi sindaci, aderenti a Italia Viva in Calabria. All’incontro erano inoltre presenti la Senatrice Onorevole Silvia Vono, che ha esposto ai presenti un puntuale e preciso quadro della situazione nazionale, e il Senatore Onorevole Ernesto Magorno che, per problemi tecnici di connessione, è  intervenuto per salutare e ringraziare i presenti per il loro contributo.

Tanti i temi toccati nel corso dell’incontro, dall’attuale situazione sotto l’aspetto sanitario ed economico, al tema caldo di questi giorni: la ripartenza del paese. L’onorevole Silvia Fregolent ha risposto alle domande poste dai tanti intervenuti e raccolto le loro proposte, ascoltando con attenzione le esigenze dei diversi settori dell’economia calabrese.

Nel corso della conferenza, i coordinatori per la Città Metropolitana di Reggio Calabria, Lidia Chiriatti e Ferdinando Panucci, hanno preso la parola per porre all’attenzione dell’Onorevole Fregolent alcune tematiche di grande importanza per la regione e per l’area metropolitana in particolare. Tra queste la proposta di contributi a fondo perduto per le imprese, da differenziare dalle forme di prestito attualmente previste nel decreto liquidità, lo snellimento burocratico e il turismo, un settore già colpito e di vitale per la regione, che con il divieto di spostamento extraregionale potrebbe subire ulteriori gravissime perdite.

Rendendosi disponibile per ulteriori futuri incontri, l’Onorevole Fregolent ha spiegato in chiosa come siano già previste e siano allo studio forme di contributo a fondo perduto per le imprese, anche nel comparto turistico, che saranno di fondamentale importanza per la fase di ripresa dell’economia del paese.