Il liceo “Guerrisi” di Cittanova vince il concorso nazionale “Rileggiamo l’articolo 34”

0
309

Lo scorso 28 ottobre, una delegazione del Liceo Scientifico “M. Guerrisi” di Cittanova, costituita dai docenti Elisabetta Minniti, Sergio Morfea e  Gessica Zecca e dalle alunne Alice Ambesi, Gaia Luceri, Roberta Galluccio, Agnese Piccolo e Alessandra Gurnari, si è recata a Roma presso la sede del Ministero dell’Istruzione in viale Trastevere per ritirare il primo premio del concorso nazionale “Rileggiamo l’articolo 34 della Costituzione“. Promosso dall’Associazione Articolo21, con l’ausilio della Rai, della Federazione Nazionale della Stampa e di altre istituzioni,  l’evento nasce  con l’intento di sensibilizzare i giovani sulla lettura critica dell’articolo 34 e in particolare sul diritto all’istruzione. Il Liceo “Guerrisi” si è distinto tra le 179 scuole partecipanti da tutta Italia, aggiudicandosi  il primo premio con la presentazione di un testo originale rivolto alla figura di Piero Calamandrei, realizzato sulle musiche del brano di Lucio Dalla, “L’anno che verrà”. Un lavoro collettivo capace di esprimere la visione degli studenti, di ripensare la figura del noto padre costituente nella prospettiva di una  scuola considerata organo costituzionale con  un ruolo primeggiante all’interno della società, una scuola che formi cittadini coscienti e garantisca la corretta funzionalità della democrazia.

Nel brano presentato emerge il punto di vista di molti alunni, a partire dall’idea che l’istruzione non deve essere un processo costituito da un’acquisizione passiva di nozioni,  ma un percorso necessario per maturare consapevolezza della realtà e per formare individui migliori, saggi e rispettosi. Tale considerazione, enfatizzata dalle parole che sono state pensate e selezionate con cura, è stata apprezzata dalla giuria che ha valutato gli elaborati. Il dottore Renato Parascandolo, ideatore del concorso insieme al dirigente del ministero dell’Istruzione Antimo Ponticiello, al direttore di Rai Scuola Lorenzo Ottolenghi, ad Elisa Marincola, portavoce di Articolo21 e al presidente Fnsi, Giuseppe Giulietti, al termine della cerimonia ha proceduto alla consegna della targa. La premiazione si è svolta all’interno della sala Aldo Moro del Ministero e ha visto i relatori esporre degli interventi in merito al concorso e alla sua importanza, con riflessioni e spunti critici sulla funzione dell’istruzione. Successivamente ai ragazzi e ai relativi docenti è stato consegnato un opuscolo contenente gli elaborati delle prime 20 scuole classificate. Ancora una volta, il Liceo Scientifico “Guerrisi” si è reso protagonista di un evento di primo piano nell’impegno civile e costituzionale.