Crisi sanitaria nella Piana, scuole chiuse anche a Gioia Tauro

0
72
Aldo Alessio
A seguito dell’incontro di stamattina tra Amministrazione Comunale di Gioia Tauro, i Dirigenti delle scuole cittadine pubbliche e private, i Responsabili di ludoteche e dei servizi per la prima infanzia, si è stabilita la chiusura delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado e delle ludoteche fino al 15 Gennaio con conseguente ripresa della didattica a distanza.
 
«Ben consapevoli che la DAD non può essere una soluzione, la situazione in Città e nella Piana è tale da imporre misure di precauzione. La prossima settimana servirà per valutare il quadro epidemiologico e la curva dei contagi al fine di permettere un rientro in totale sicurezza e una migliore gestione della tutela della salute dei nostri bambini e ragazzi nel contesto scolastico – ha comunicato il sindaco della città Aldo Alessio –.
 
Venerdì 14 Gennaio, faremo nuovamente il punto della situazione e capiremo, sulla base dei dati in nostro possesso, se e come far riprendere l’attività scolastica in presenza.
 
Oggi stesso, invece, è prevista una riunione con i Sindaci della Piana che servirà ad assumere le necessarie determinazioni per contrastare più efficacemente la grave crisi pandemica che la Piana sta vivendo.
 
A tal fine, in qualità di Vicepresidente del Comitato dei Sindaci ASP, ho inviato al Prefetto una richiesta di incontro con il commissario Scaffidi proprio per discutere della tenuta del sistema sanitario e delle problematiche che i cittadini stanno affrontando di fronte ad una quarta ondata così forte e dura».