Cittadinanza Democratica: “Sui lavori del Budello tutto tace”

0
490

Riceviamo e pubblichiamo:

Cittadinanza Democratica rileva che, nonostante le rassicurazioni e gli impegni assunti nelle diverse sedi dai rappresentanti della Provincia di Reggio Calabria – Ente cui è deputata per competenza in materia fluviale – e malgrado la disponibilità di idonea copertura finanziaria, tutto tace sul fronte dei lavori da svolgersi per la messa in sicurezza del torrente Budello nel tratto che scorre lungo l’abitato urbano del Comune di Gioia Tauro.
Infatti, la situazione di ritardo di ormai ben oltre un mese e mezzo rispetto al calendario dei lavori ipotizzato dai tecnici provinciali in sede di incontri pregressi – che prevedeva l’inizio delle attività di messa in sicurezza già a partire dal mese di maggio scorso – nonostante le numerose sollecitazioni dell’Amministrazione Comunale, suscita, non poche preoccupazioni, specialmente in costanza dell’arrivo della stagione delle piogge e dell’infausta esperienza vissuta lo scorso novembre, quando, a seguito dell’esondazione del corso d’acqua, oltre duecento famiglie e tutti gli operatori economici della zona hanno subito danni ingenti, di cui ancora oggi si accusano gli effetti.
Cittadinanza Democratica si interroga sulle ragioni di un tale inspiegabile ritardo – reputandolo  ingiustificato ed incomprensibile – e rimane sempre vigile ed attenta sulla questione.
Pertanto reclama a gran voce l’attenzione della Provincia di Reggio Calabria sulla vicenda e richiama l’Ente alle responsabilità cui è deputato per legge, pretendendo che esso mantenga fede agli impegni assunti e si attivi con l’urgenza che il caso richiede all’avvio dei lavori di ripristino delle condizioni ottimali di sicurezza del torrente Budello, onde scongiurare il rischio concreto di possibili tragedie – che qualora malauguratamente dovessero verificarsi sortirebbero l’effetto di sciagure tristemente annunciate.

Ufficio Stampa

Cittadinanza Democratica