Troppi metalli pesanti, sequestrata la linea delle autobotti al depuratore

0
1622

GIOIA TAURO – La presenza di metalli pesanti in percentuali molto al di sopra dei limiti di legge nella linea del depuratore dedicata al trattamento dei rifiuti liquidi speciali, ha portato questa mattina al sequestro di una parte dell’impianto di contrada Cicerna a Gioia Tauro.

I marinai della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, diretti dal comandante Barbagiovanni Minciullo, hanno effettuato il sequestro dopo aver ricevuto i risultati dei campionamenti effettuati dal Laboratorio ambientale mobile del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, il cui intervento era stato richiesto dalla Direzione Marittima di Reggio Calabria.

Le analisi hanno evidenziato l’eccessiva presenza di metalli pesanti nella linea che si occupa di depurare i rifiuti che arrivano nell’impianto attraverso le autobotti.

Le linee del depuratore dedicate al trattamento delle acque fognarie non sono state sequestrate e continuano a essere funzionanti.

I controlli della Guardia Costiera sono avvenuti sotto le direttive dell’autorità giudiziaria di Palmi.

La notizia del sequestro è stata accolta con grande soddisfazione da molti abitanti del quartiere Fiume. I comitati che nel tempo sono nati per protestare contro i miasmi dell’impianto hanno sempre contestato all’azienda che gestisce il depuratore (la Iam) l’arrivo delle autobotti da diverse regioni del sud di Italia.

Nei mesi di settembre e di agosto la Guardia Costiera ha controllato numerosi impianti di depurazione nella Provincia di Reggio. Questi interventi rientrano nell’ambito di una serie di controlli mirati alla salvaguardia delle acque del mare dall’inquinamento e alla mappatura del territorio e alla verifica delle criticità ambientali.

In quelle operazioni erano già state sequestrate alcune aree dell’impianto di Molochio e il depuratore di Sinopoli. A Sinopoli gli inquirenti hanno constatato che l’acqua passava dall’impianto e finiva nel torrente Santa Maria senza subire nessun trattamento depurativo.