Spazio di libertà: fermati i fiancheggiatori dei latitanti Crea, Ferraro e Cilona

I fermi dell'operazione, denominata spazio di libertà, sono stati emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia

0
3511

Sono state fermate questa mattina dagli investigatori del servizio centrale operativo della Polizia e della squadra mobile di Reggio Calabria, diverse persone accusate di aver favorito la latitanza di Giuseppe Crea, Giuseppe Ferraro e di Antonio Cilona.

I fermi dell’operazione, denominata spazio di libertà, sono stati emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia e le persone fermate sono accusate a vario titolo di associazione mafiosa, favoreggiamento personale e procurata inosservanza di pena nei confronti dei latitanti di ndrangheta.

Giuseppe Crea e Giuseppe Ferraro sono stati catturati il 29 gennaio di quest’anno in un covo mimetizzato nella vegetazione, in una zona di campagna a Maropati.

Antonio Cilona,appartenente alla cosca Santaiti di Seminara, è stato condannato all’ergastolo in secondo grado ed è stato arrestato dalla polizia il 5 gennaio a Parghelia.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà in Questura alle ore 11.30.

Leggi anche:
Spazio di libertà, le foto dei fermati
Spazio di libertà: le intercettazioni dei fiancheggiatori