A Sant’Anna di Seminara ripristinati i riti della settimana santa

La parrocchia del piccolo borgo di Sant'Anna di Seminara ha vissuto i diversi riti della settimana santa con alla guida il parroco Don Mino Ciano

0
917


SEMINARA – I riti della settimana santa ricchi di spiritualità e recuperati dalla tradizione, hanno accompagnato la comunità parrocchiale di Sant’Anna di Seminara, in preparazione della pasqua.

La parrocchia del piccolo borgo ha vissuto i diversi riti della settimana santa insieme al parroco Don Mino Ciano.

I tradizionali riti hanno avuto inizio nella chiesa di San Luigi, luogo sacro ripristinato nei mesi scorsi dai giovani dell’Azione Cattolica, con opere di restauro e tuttora curato dai parrocchiani; qui c’è stata la solenne benedizione delle palme e degli ulivi.

Nei primi tre giorni della settimana santa, sono stati poi anche ripristinati i riti del triduo pasquale, riportando in parrocchia le tradizionali “quarantore”, adorazione eucaristica ormai in disuso da tantissimi anni.

Immancabili i riti del giovedì santo con la messa in Coena Domini e la partecipazione di dodici uomini sull’altare per la funzione della lavanda dei piedi. Particolare poi la consegna del pane ai fedeli da portare nelle propri case come segno di benedizione e condivisone.

Le vie del borgo si sono poi affollate nella via crucis del venerdì santo dove sono i fedeli hanno vissuto momenti di preghiera e silenzio.

Nella settimana santa trascorsa rilevante è stato per la vita della comunità, l’opera svolta dai ragazzi e giovani dell’Azione Cattolica.

I ragazzi infatti hanno distribuito i rametti d’ulivo benedetti agli ammalati visitandoli nelle loro abitazioni ed inoltre hanno consegnato alla famiglie di Sant’Anna le boccette di acqua benedetta, per le tradizionali benedizioni pasquali delle case.