HomeAltre NotizieSanità, Palmi: Resta operativo il centro iperbarico nonostante le difficoltà

Sanità, Palmi: Resta operativo il centro iperbarico nonostante le difficoltà

Pubblicato il

Carmelo Catanzariti

PALMI – (18 agosto 2011) – Tra la malasanità calabrese spesso sotto i riflettori, e le continue disfunzioni e chiusure di interi reparti degli ospedali della Piana, una nota senza dubbio positiva è rappresentata dal centro iperbarico del nosocomio palmese, che, sebbene in una situazione di disagio, continua a contraddistinguersi sotto diversi aspetti.

Negli ultimi quindici giorni, due giovani subacquei provenienti da Reggio Calabria, hanno beneficiato delle cure della camera iperbarica, dopo aver accusato dei malori in seguito a delle immersioni.

Carmelo Catanzariti, dirigente Asl II fascia terapia iperbarica Asp 5, ha spiegato l’indispensabilità del centro nei due casi specifici e non solo.

«Il primo dei due giovani aveva completamente perso l’udito dall’orecchio destro, – ha detto il primario – mentre il secondo riportava la paralisi degli arti e forti dolori alle articolazioni».

Entrambi i casi sono stati seguiti attentamente dall’equipe medica, e dopo un ciclo terapeutico al centro, i due subacquei hanno risolto ogni problema, nonostante all’arrivo la situazione non fosse di certo delle più semplici.

Il centro rappresenta un vero e proprio punto di riferimento regionale. «I centri più vicini si trovano in Campania o in Sicilia», ha proseguito Catanzariti, sottolineando dunque l’importanza della presenza di un centro del genere unico in Calabria.

Ma l’aspetto da mettere maggiormente in evidenza al momento, riguarda in particolar modo le condizioni in cui il centro continua ad operare.

«Le difficoltà – ha continuato Catanzariti – nascono soprattutto dalle continue disfunzioni. All’ospedale di Palmi è rimasto infatti solo il centro iperbarico e la dialisi. Tutto questo crea immancabilmente delle difficoltà, e anche nelle giuste riorganizzazioni che devono essere poste, chiediamo l’attenzione al centro per la qualità delle risposte e per la sua unicità regionale».

Il centro non rischia in alcun modo la chiusura, anche perché «essendo un’attività di pregio, sarà un valore aggiunto di notevole rilevanza nella costituzione di un nuovo ospedale», ha concluso Catanzariti, ma fino ad allora il centro continuerà a lavorare salvando giornalmente delle vite e garantendo a tutta la regione una certezza che in campo sanitario rappresenta un’eccezione.

Eva Saltalamacchia

Ultimi Articoli

Incendio Poly2Oil Palmi, presentata un’interpellanza parlamentare

Firmatario del documento è il deputato Domenico Furgiuele della Lega, che ha depositato l'atto il 19 luglio

A Laureana di Borrello prende il via la decima edizione di Calabria Evolutions

Il primo dei due consueti concerti è previsto per mercoledì 24 luglio in piazza Papa Giovanni Paolo II

Aeroporto di Reggio, elicottero dei Vigili del Fuoco si ribalta e va in fiamme. Salvi i piloti

L'incidente è avvenuto questo pomeriggio. Attualmente l'Areoporto è chiuso per la messa in sicurezza dell'area

Reggio, Falcomatà: «Una settimana straordinaria grazie a Sky Sport»

Migliaia le presenze sul Lungomare, soprattutto di giovani. La soddisfazione del vertice della Città Metropolitana: «Calciomercato l’originale ha messo in vetrina le tante eccellenza della nostra terra»

Incendio Poly2Oil Palmi, presentata un’interpellanza parlamentare

Firmatario del documento è il deputato Domenico Furgiuele della Lega, che ha depositato l'atto il 19 luglio

S. Giorgio Morgeto, domani la presentazione della terza edizione di “Cittu Cittu-l’Aspromonte fa rumore”

L’Associazione Terre dei Morgeti continuerà a far rumore, quest’anno in collaborazione con la Compagnia Dracma di Polistena

Palmi, la minoranza: “Necessaria trasparenza sul bilancio della Fondazione Varia”

I consiglieri, durante l'assise di sabato 20 luglio, hanno chiesto ancora una volta spiegazioni al sindaco e, non avendo ricevuto risposte di chiarimento, hanno abbandonato l'aula