Rosarno: il centrosinistra risponde all’opposizione

0
271

Riceviamo e Pubblichiamo:

Palazzo "S. Giovanni"

“Le forze politiche  che sostengono  l’Amministrazione Tripodi, preso atto dei continui attacchi demagogici e strumentali delle forze politiche di opposizione( a cui si è associato anche quello di Don Memè Ascone), posti in essere soltanto con lo scopo di delegittimare agli occhi  dei cittadini rosarnesi il Sindaco  Tripodi e  la sua  maggioranza; Considerato che tali attacchi non evidenziano alcun argomento propositivo, ma si presentano invece come sfuriate  ingiustificate di natura livorosa, generando soltanto indignazione per il contino tentativo di spingere  il sindaco a dimettersi e riscontrato  che le opposizioni cercano di colmare il proprio vuotismo politico soltanto con gratuite autocelebrazioni; 

Respingono al mittente il documento PDL, il comunicato  della Lista Scopelliti e le critiche  mosse da Don Memè Ascone, perché totalmente infondati, in quanto la Tripodi e la sua maggioranza continuano ad essere responsabili nei confronti del mandato ottenuto dai cittadini , dimostrandosi  attori positivi della “Rinascita  di Rosarno”, espressione  riconosciuta  della “Primavera medmea”; Fanno presente che le precedenti amministrazioni  del Centrodestra hanno impoverito fino all’incredibile  le risorse finanziarie lasciate dall’Amministrazione Lavorato e con esse anche la realtà economica, sociale, culturale, politica di Rosarno, per cui la Tripodi e la maggioranza che la sostiene hanno ereditato una situazione disastrata, ulteriormente aggravata dalla crisi nazionale e regionale, vedendosi così costrette a dover  governare in una situazione drammatica  a causa dei tagli operati per  rispettare il patto di stabilità,  pur consapevoli delle gravissime difficoltà in cui versano le famiglie rosarnesi;

Evidenziano  che l’attuale maggioranza,  dopo aver dato dignità alla nostra Rosarno, ha “idee chiare  ed orizzonti certi” su cosa fare, su come amministrare la cosa  pubblica nell’interesse della popolazione rosarnese, fermamente convinta che  gli affetti della propria azione amministrativa fra non molto saranno sotto gli occhi di tutti i cittadini. Chi nel passato  ha sperperato tempi, risorse  ed occasioni per sollevare le sorti di Rosarno, oggi non può  di certo permettersi di criticare chi opera con  serietà, dignità, legalità e trasparenza. Per quanto riguarda le strade gli amministratori  non hanno gli occhi tappati; gli stessi si sono invece resi conto che realizzare i necessari interventi sotto le piogge pressanti avrebbe  comportato soltanto uno spreco di enormi risorse , e ciò è cosa gravissima in tempi così difficili.

Invitano  a valutare più attentamente  il responso delle urne, a non essere autocelebrativi, in quanto a nessuno sfugge che a Rosarno  il PDL non ha motivo di gioire avendo perso rispetto al 2008 circa 1250 voti e che parte dei voti ottenuti sono il frutto delle sparate di Berlusconi che  hanno fatto presa su cittadini ridotti alla fame dalla crisi nazionale ed in modo particolare dal deserto economico-finanziario presente  nella realtà rosarnese;

Sottolineano  che il gruppo politico “Scopelliti Presidente”, scrivendo a proposito del rigassificatore, dimostra di avere memoria cortissima, oppure fa finta di averla, al fine di attaccare ingiustamente la Tripodi, in quanto i cittadini rosarnesi sono stati  democraticamente informati del problema rigassificatore quando nel novembre del 2011 il Consiglio comunale, dopo ampia valutazione, ha sostenuto e deliberato il  fermo NO al tale opera, contrariamente a quanto precedentemente  sostenuto dai commissari prefettizi; in quella circostanza l’opposizione  ha partecipato al dibattito e in sede di votazione  si è astenuta;

Concludono  sottolineando che   la Lista Scopelliti  deve avere rispetto per i cittadini rosarnesi, che hanno scelto l’amministrazione Tripodi non “per sbaglio”, ma perchè stanchi della precedente incapacità amministrativa  targata Centrodestra, fermamente convinti della  necessità di chiudere con il passato e dare vita all’attuale  gestione amministrativa, che è viva,  attiva, responsabile, nell’interesse dell’intera comunità rosarnese”.

La coalizione di centrosinistra che amministra Rosarno