Pietrosa, pubblicato il bando per la gestione della villa di Leonida Repaci

Palmi, l'amministrazione comunale punta alla valorizzazione dell'intera area affinché diventi un polo di attrazione turistica

La “nuova vita” di villa Pietrosa, residenza appartenuta allo scrittore palmese Leonida Repaci, passa per l’iniziativa dell’amministrazione comunale di affidarne la gestione ad una associazione che, rispettando i requisiti richiesti dall’avviso pubblico, sappia valorizzarla e farne un’attrazione turistica.

Il bando è online sull’Albo pretorio comunale da ieri, e prevede l’affidamento in gestione della villa all’associazione, o alle associazioni, che vorranno occuparsi del suo sviluppo e della sua promozione.

Elementi essenziali per la realizzazione degli obiettivi del progetto saranno il mantenimento, la valorizzazione e la promozione di tutto ciò che fa parte del complesso culturale, come l’abitazione, la celebre guardiola, la casa del custode, l’orto ed il giardino, l’oliveto, il vecchio casello e tutte le grotte paleolitiche.

L’obiettivo finale del progetto è quello di realizzare un polo di attrazione culturale e paesaggistico e, dunque, anche turistico.

«È la conclusione di un lungo lavoro, che ha visto l’Amministrazione Comunale e gli uffici competenti impegnati nella stesura del progetto per la gestione di un’area ampia e complessa come il patrimonio architettonico Repaci – spiegano il sindaco Giuseppe Ranuccio e l’Assessore alla Cultura Wladimiro Maisano – Con la costruzione di uno strumento che tuteli, diffonda e promuova i valori culturali, materiali e non del nostro territorio, si è fatto un passo importante verso il nostro obiettivo, quello di scardinare gli atteggiamenti individuali e generare collaborazioni, comunioni di intenti, di idee. Tutto questo è stato realizzato proprio per la particolarità dell’area, che abbraccia settori molto vari, come l’archeologia, il paesaggio e i beni immateriali, così come la figura di Leonida Repaci ed il suo patrimonio. Ci auguriamo di poter trovare soggetti capaci di idee innovative, desiderosi di diffondere, promuovere ed impegnarsi, come mai fino ad oggi, nella gestione del patrimonio architettonico e paesaggistico della straordinaria Villa Pietrosa».