Omicidio Ianni, condannato a 30 anni Salvatore Costantino

Confermata la condanna in primo grado

corte d'appello reggio

La seconda sezione della Corte d’Assise d’Appello di Reggio Calabria ha condannato a 30 anni di reclusione Salvatore Costantino, imputato per l’assassinio del giovane imprenditore agricolo gioiese Domenico Ianni e del tentato omicidio dell’operaio bulgaro Eugenio Dimof, avvenuti nel Settembre del 2012.

La Corte d’Assise di Palmi aveva emesso sentenza di condanna il 7 Marzo del 2015, ribaltata dalla Prima sezione della stessa Corte di Assise d’Appello.

Successivamente la Cassazione aveva rigettato con rinvio ad altra sezione della Corte di Assise di Appello di Reggio Calabria.

Salvatore Costantino era difeso dagli avvocati Staiano e Gatto; la moglie ed il figlio della vittima dall’avvocato Giuseppe Macino nel mentre la madre della vittima ed i suoi fratelli erano rappresentati dall’avvocato Francesco Albanese.

L’operaio Dimof e la moglie erano rappresentati dagli avvocati Katia Albanese e Domenico Putrino.