Nino Spirlì è il nuovo vice presidente della Regione Calabria

Al giornalista e autore tv di Taurianova, in quota Lega, anche l'assessorato alla Cultura. E su Facebook scrive: «Invoco la benedizione del Signore e della Madonna»

0
744

«Invoco la Benedizione del Signore e mi affido alle amorevoli cure della Santa Vergine Immacolata. E mi impegno a svolgere il mio compito nell’unico interesse della mia Gente. Accompagnatemi solo con le Vostre preghiere. Grazie. Dio Vi voglia bene». 

Parole di Nino Spirlì, che non poteva scegliere altro modo se non quello di invocare la benedizione del Signore e della Madonna, alla stregua del suo leader politico Matteo Salvini, per comunicare la sua nomina a vice presidente della Giunta Regionale ed assessore con deleghe alla Cultura, ai beni e attività culturali, ai musei, teatri e biblioteche, all’associazionismo culturale, alle politiche del commercio e dell’artigianato, alla legalità e sicurezza.

Originario di Taurianova, blogger, giornalista, scrittore e autore televisivo, Nino Spirlì è stato scelto dal neo presidente Jole Santelli quale assessore in quota Lega, riuscendo ad avere la meglio su altri nomi eccellenti, uno su tutti quello di Tilde Minasi.