HomeCronacaNas, la stagione estiva si chiude con 168 controlli e 2 tonnellate...

Nas, la stagione estiva si chiude con 168 controlli e 2 tonnellate di alimenti sequestrati

Pubblicato il

Con la fine dell’estate, si è concluso il piano di controllo “Estate Tranquilla 2022”, disposto dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, d’intesa con il Ministero della Salute,  finalizzato  a tutelare la salute pubblica e verificare il rispetto delle qualità e della sicurezza  dei servizi durante  il periodo vacanziero  e turistico.

Dal mese di giugno ad oggi il NAS di Reggio Calabria ha effettuato 168 ispezioni che hanno determinato l’accertamento di irregolarità in 81 strutture  a seguito dei quali sono state segnalate alle Autorità Giudiziaria e Sanitaria 77 operatori di settore e contestate oltre 155 sanzioni per un valore complessivo di 130.502mila euro.

Nel  corso  dei  controlli   sono  state  sequestrate 2 tonnellate di  alimenti non idonei al  consumo umano, eseguendo provvedimenti di chiusura di 10 imprese commerciali irregolari

In particolare,   la metà  delle  verifiche  ha interessato il settore della ristorazione: su 168 controlli, 81  hanno evidenziato irregolarità,  per i quali 21 gestori  sono  stati deferiti  alla competente   Procura della Repubblica,  e 13 attività  tra ristoranti,  pizzerie,  gastronomie  e lidi balneari  sono stati oggetto di sospensione o chiusura.

Proprio a causa di gravi situazioni  emerse  dagli esiti dei controlli. Particolare  riscontro  ha avuto  una  ispezione durante  controlli  degli  Stabilimenti   Balneari,  ove  in Scilla  (RC),  è stata accertata   la presenza di  un laboratorio di  produzione e conservazione   di prodotti alimentari,  per fornire i pasti  a stabilimenti  balneari, privo di titolo autorizzativo ed al cui interno  sono stati rinvenuti  frigoriferi  e congelatori  con alimenti  in cattivo  stato di conservazione   e privi  di  tracciabilità.   Sospeso  il locale  abusivo  e sequestrate   1,2   tonnellate  di  alimenti  (prodotti ittici e preparati  vari)

Oltre alle verifiche della filiera alimentare  e turistica, i Carabinieri del NAS di Reggio Calabria hanno effettuato 7 ispezioni a strutture Socio-Assistenziali per anziani, in cui sono state deferite alle varie Autorità Competenti 3 persone e sono state chiuse 2 strutture per varie irregolarità.

Nel  periodo  in  esame  è stata  posta  particolare   attenzione   anche  alle  strutture adibite  a “Campi Estivi per  Bambini”  dai cui controlli è stata chiusa un’intera area ludica  priva di qualsiasi relazione tecnica che attestava i requisiti di sicurezza, per un valore di Euro 400.000.

Ultimi Articoli

Palmi, la Metrocity investe sul Monte Sant’Elia: finanziato progetto di quasi 100mila euro

Versace e Ranuccio: «Riqualificazione ambientale e valorizzazione in chiave turistica»

Cittanova, un ricco cartellone di eventi per le festività natalizie

Numerosi gli eventi programmati dal comitato spontaneo "Cittanova in festa"

Rigassificatore a Gioia Tauro, Occhiuto: «Meloni prenda in mano questo dossier»

Le dichiarazioni del governatore Occhiuto in un'intervista a "La Stampa"

Porti, tasse d’ancoraggio ridotte a sostegno dei traffici portuali

L'obiettivo è di mantenere il primato nazionale di Gioia Tauro nel settore del transhipment. 

Eseguito un mandato di arresto europeo in Grecia per un 32enne ricercato nel Reggino

L'uomo è accusato anche di tentato omicidio nei confronti di un 59enne di Melito Porto Salvo

Uccisero in carcere un educatore, adesso uno degli imputati vuole patteggiare

Si tratta di Vittorio Foschini, coinvolto nell'inchiesta di 'ndrangheta "Wall Street"