Gioia, Sanità: Sciarrone replica a Ranieri

0
550
Rocco Sciarrone

Riceviamo e pubblichiamo:

Rocco Sciarrone

Con molta perplessità leggo solo oggi quanto dichiarato dal Consigliere Comunale Salvatore Giulio Ranieri che in una nota ha accusato i consiglieri provinciali gioiesi di «totale disinteresse» circa la questione “Ospedale Unico della Piana”.
Forse Ranieri farebbe bene ad informarsi bene circa il mio interessamento in merito all’ospedale prima di accusarmi!
In pochissime parole cercherò di riassumere quanto da ME fatto in questi pochi mesi di attività politica da Consigliere Provinciale.

Intanto sono stato io, insieme all’Assessore Provinciale Dott. Domenico Giannetta, a fare riaprire la sala operatoria dell’attuale nosocomio gioiese.E per quanto, forse, sia stata poca cosa, abbiamo assicurato la possibilità di un immediato intervento ai casi più urgenti e la normale attività chirurgica.

In secondo luogo ho posto il problema dell’Ospedale Unico al Presidente Raffa anche se, purtroppo, non ha alcuna competenza in merito alla Sanità in generale.

Successivamente mi sono rivolto ai vertici della Politica Nazionale, in particolar modo ad autorevoli esponenti del Pdl (partito dello stesso Consigliere Ranieri) che rappresentano, o quantomeno rappresentavano a quel tempo, il primo partito di maggioranza al Governo. Tra gli altri avevo particolarmente interessato l’On. Verdini.
Agli stessi ho presentato una relazione cronologica e dettagliata della vicenda, con tanto di piantina della Piana di Gioia Tauro per dimostrare la baricentricità del luogo inizialmente indicato (CANNAVA’) rispetto alla nuova indicazione del sito di Palmi.
Presto presenterò una mozione in Consiglio Provinciale, e la cosa non è sicuramente frutto dell’ attuale attacco nei miei confronti, ma rientra in quella scaletta di interventi che mi ero prefissato per attirare la massima attenzione possibile sul caso.

Alla fine della stessa nota del Ranieri si legge:«Chi eletto al Consiglio Provinciale ha badato bene ad affrancarsi pur di non polemizzare con i vertici del nostro Partito».
Quest’ultima affermazione mi ha maggiormente spinto a replicare all’amico Consigliere Comunale.
Devo dire che è la cosa che più mi ha turbato e, con molta sincerità, anche offeso!
In particolar modo perchè Ranieri mi conosce bene e sa che a differenza di “altri” non ho padroni politici e non sono lo YES-MAN di nessuno, sa con quale spirito faccio politica e, soprattutto, sa che non mi sono mai tirato e non mi tirerò MAI indietro quando c’è da intervenire per il bene della città!
Vorrei sottolineare al Consigliere che IO non ho organizzato nessun autobus per la manifestazione del primo Ottobre a Cosenza, proprio in segno di protesta contro le decisioni della Giunta Regionale che vedono la Piana Gioia Tauro sempre più penalizzata, a partire dalla questione Porto per finire alle Ferrovie della Calabria,passando per l’Ospedale Unico.
Questa mia decisione mi ha causato svariati problemi, nonchè qualche scontro verbale, anche all’interno del mio partito (il Pri), dal momento che alla stessa manifestazione prendeva parte anche il mio Segretario Nazionale, ovvero l’Onorevole Francesco Nucara.
In quella occasione, di contro, gli esponenti del Pdl gioiese andarono a sbandierare la loro felicità al Governatore, evidentemente soddisfatti ed appagati dalle decisioni fin qui prese dalla Giunta Regionale!

Caro Giulio, sappi che Rocco Sciarrone non ha bisogno di “affrancarsi” da nulla, sappi che Rocco Sciarrone non fa politica per “interessi personali”, sappi che Rocco Sciarrone ama veramente e come pochi la sua città!

Gioia Tauro 13/11/2011

Il consigliere provinciale
Rocco Sciarrone