Gioia: a lezione contro il bullismo

0
1586

Si è svolto questa mattina a Sala Fallara un incontro tra gli studenti delle scuole medie e superiori della città e il nuovo comandante della Compagnia del Carabinieri di Gioia, Gabriele Lombardo.

Lombardo, che guida la compagnia della città del porto da qualche settimana, nella sua prima uscita pubblica ha parlato ai ragazzi di “Bullismo e cyberbullismo”.

Gli studenti hanno assistito alla proiezione di un cortometraggio dal titolo “Vorrei essere Belen” prodotto dalla Cinema Casting e scritto e diretto da Fausto Petronzio. Dodici minuti in cui si racconta la storia di Gabriele, vittima di insulti e provocazioni a scuola e sul web.

Lombardo ha descritto le situazioni in cui il bullismo si manifesta, come reagire e come combatterlo. La lezione è stata arricchita da anche da alcune esperienze personali vissute a scuola e da racconti di docenti presenti in sala.

“Esistono tante situazioni di bullismo – ha detto Lombardo – ma spesso non ce ne accorgiamo. La stessa vittima – ha spiegato – spesso non si accorge di esserlo e lo scopre da grande. Ma il vero disagiato – ha proseguito – è sempre il bullo, che vive situazioni difficili e sfoga tutto nella violenza. A lui il futuro non riserva nulla di buono”.

Erano presenti e sono intervenuti anche il sindaco Giuseppe Pedà e la vice Anna Maria Stanganelli.

I ragazzi sono stati invitati a combattere ogni giorno gli episodi di bullismo che vivono nella scuola con la loro denuncia, evitando di assistere passivamente in silenzio.