HomeSocietàGioia: Il dissesto geo-idrologico dopo quattro anni dall'alluvione

Gioia: Il dissesto geo-idrologico dopo quattro anni dall’alluvione

Pubblicato il

alaga 2GIOIA TAURO – A distanza di quattro anni esatti dall’alluvione che ha scritto una pagina della storia di Gioia Tauro, il dissesto geo-idrologico diventa una tematica di cui si discute spesso.

E anche l’Alaga, associazione di volontariato che opera sul territorio pianigiano ormai da diversi anni, presta la sua sede, un bene confiscato alla criminalità organizzata, per approfondire l’argomento.

Dopo i saluti del vicepresidente Pasquale Macrì, introdotto dalla moderatrice e socia Graziella Carbone, venerdì scorso all’iniziativa si sono susseguiti diversi interventi, fatti da esperti del settore, alla presenza tra gli altri dei ragazzi dell’Istituto “Severi” e del Liceo linguistico “Giovanni paolo II” di Gioia Tauro.

Il riferimento da parte dei relatori è andato quasi sempre al 2 novembre del 2010. Le immagini di quella giornata lasciano il segno anche a distanza di tutto questo tempo, e soprattutto per i ragazzi rappresentano la percettibilità del pericolo che la natura può rappresentare se trattata male dall’uomo.alaga 1

E’ di prevenzione infatti che si è parlato al convegno dal titolo “Custodi del creato o responsabili del suo dissesto?”.

Una domanda la cui risposta è quasi scontata purtroppo. Ma che dovrebbe servire per incentivare il senso civico e morale dell’uomo da cui dipende il proprio destino.

Significativi dunque gli interventi di Vincenzo Tripodi, ricercatore dell’Igag Cnr Roma, Maria Caterina Gattuso, Legambiente Calabria, e Angela Nicoletta, Lavori pubblici del comune di Gioia Tauro.

Presente all’iniziativa anche il consigliere provinciale Rocco Sciarrone. “Siamo abituati a vedere l’Alaga impegnata nel sociale. – ha detto – Oggi si occupa di dissesto geo-idrologico. È il terzo convegno che organizziamo con i fondi provinciali.”

Non poteva mancare da parte sua un riferimento al fiume Budello. “Il prossimo 7 novembre verrà il presidente Renzi per l’inaugurazione dei lavori. – ha detto – Il nostro intento è quello di investire nella prevenzione”.

Eva Saltalamacchia

Ultimi Articoli

Incendio Poly2Oil, il Pd Palmi critico nei confronti di Furgiuele

«Strumentale e sterile la nota stampa con cui si tenta di mettere in cattiva luce la gestione dell'emergenza da parte del sindaco»

Comitato di gestione Autorità portuale, Polimeni subentra a Guerrieri

La formalizzazione del nuovo desinato in rappresentanza del comune gioiese, in occasione della prossima riunione si terrà il prossimo 31 luglio

Il PCI di Polistena punta sulla giovane Scali

Mariacatena Scali è la nuova segretaria della sezione “Gramsci” del Partito Comunista Italiano di...

Incendio Poly2Oil, Ranuccio: «L’interrogazione di Furgiuele è frutto di strumentalizzazione politica»

Il sindaco di Palmi difende le scelte fatte nella fase dell'emergenza post incendio, coerenti con il Piano di protezione civile della città

L’Anpi “Talotta Gullace” ripropone la “Pastasciutta antifascista”

Rievocando la simpatica storia della pastasciutta preparata dalla famiglia Cervi, nel luglio del 1943,...

Reggio, Falcomatà: «Una settimana straordinaria grazie a Sky Sport»

Migliaia le presenze sul Lungomare, soprattutto di giovani. La soddisfazione del vertice della Città Metropolitana: «Calciomercato l’originale ha messo in vetrina le tante eccellenza della nostra terra»

Taurianova, concorso nazionale Gemelli Careri: giovedì la premiazione delle scuole

A 300 anni dalla morte dell’illustre viaggiatore, Taurianova lo ricorderà anche con altre iniziative in programma nell’anno di Capitale del Libro