Palmi: Fedele richiama il gruppo Pdl

0
341
Luigi Fedele

Riceviamo e pubblichiamo:

Luigi Fedele

“Mi sembra strano che il gruppo del Pdl di Palmi sia rimasto sorpreso del mio intervento relativo alla crisi del comune palmese. Una discesa in campo che, tra l’altro, è stata consequenziale ad una presa di posizione coerente che ho assunto fin dall’inizio della legislatura targata Gaudio”. Ad affermarlo il capogruppo del Pdl in Consiglio Regionale, Luigi Fedele.

“Vorrei, infatti, ricordare al gruppo pidiellino – dice Fedele – che sono state tante le occasioni, pubbliche e private, in cui sono intervenuto anche insieme con altri autorevoli colleghi per mediare il più possibile le posizioni tra il sindaco Gaudio e quelle del gruppo stesso. La mia mediazione, quindi, non arriva né a sorpresa né tantomeno in ritardo. Anzi, così come spesso si è soliti dire parafrasando il gergo calcistico, in tutte le partite i minuti di recupero sono, a volte,  fondamentali. Per questo, sono convinto che esistano ancora tutte le condizioni necessarie per rilanciare l’amministrazione di centrodestra e farla arrivare alla sua naturale conclusione”.

“Come ho già detto in precedenza – continua il capogruppo – ognuno deve  prendersi le proprie responsabilità. E così, il sindaco Gaudio dovrebbe, certamente, assumere una posizione più conciliante ma, soprattutto, il gruppo del Pdl palmese dovrebbe, al contempo, evitare di arroccarsi in posizioni incomprensibili e pensare, invece, a ricercare un equilibrio reale nell’esclusivo interesse della comunità. Dopo le ultime elezioni provinciali il centrodestra di Palmi ha visto salire sugli scranni di Palazzo Foti un autorevole esponente del partito, l’avvocato Giuseppe Saletta con quale mi sono già confrontato in maniera concreta per cercare di individuare, insieme, una giusta soluzione che porti ad un appianamento delle instabilità in seno al comune della provincia reggina”.

“Alla luce dei grandi progetti –conclude Fedele – che sono pronti per essere avviati e in vista di azioni che servino ad incrementare lo sviluppo della cittadina, nessuno può assumersi la responsabilità di chiudere anticipatamente l’amministrazione. Mi auguro, pertanto, che si lasci prevalere il buonsenso piuttosto che le ripicche personali. E se la politica è l’arte della mediazione e del possibile, ognuno deve svolgere il proprio ruolo e fare la propria parte affinché si possa trovare, in tempi brevi, il giusto epilogo ad una situazione che potrebbe danneggiare, al contrario, tutto il territorio palmese. E i cittadini non lo capirebbero”.

Luigi Fedele

Capogruppo Pdl in Consiglio Regionale