Delitto Ianni: assolto Costantino

0
2738
appello

REGGIO – La Corte di Assise di Appello di Reggio Calabria ha assolto il commercialista di Seminara Salvatore Costantino. L’uomo era stato condannato dalla Corte di Assise di Palmi a 30 anni per l’omicidio di Domenico Ianni e per il tentato omicidio di Eugen Dimov.

L’omicidio è avvenuto nelle campagne di Seminara nel settembre del 2012.

Subito dopo l’omicidio, le dichiarazioni di Eugen Dimov avevano portato all’arresto dei fratelli Costantino. I difensori (Lorenzo Gatto e Salvatore Staiano) dei due fratelli seminaresi avevano fatto emergere le contraddizioni emerse nelle dichiarazioni dell’operaio bulgaro che avrebbe cambiato pià volte la propria versione dei fatti.

Al termine del processo di Palmi era stato assolto Antonio Costantino e condannato a 30 anni il fratello Salvatore. Ieri la corte reggina, presieduta da Roberto Lucisano ha accolto le tesi degli avvocati di Costantino e lo ha assolto, ordinandone l’immediata scarcerazione.

Domenico Ianni è stato ucciso nelle campagne di Seminara il 29 settembre del 2012; nella stessa occasione un bracciante agricolo che lavorava per lui, Eugen Dimov, è rimasto gravemente ferito ad un occhio.

Dopo il delitto, i carabinieri della Compagnia di Palmi hanno arrestato i due fratelli Costantino, ritenuti responsabili dell’omicidio e del tentato omicidio.

Pochi giorni dopo l’arresto, il gip del Tribunale di Palmi Paolo Ramondino aveva disposto la scarcerazione per Salvatore Costantino, ma il 14 ottobre del 2012 Costantino era finito nuovamente in carcere.