HomeSanitàCovid-19: a Palmi sono 626 le persone positive

Covid-19: a Palmi sono 626 le persone positive

Pubblicato il

626 persone con Coronavirus, 1401 negativizzati e un totale di 2027 casi in città dall’inizio della quarta ondata della pandemia.

Sono i numeri sulla pandemia a Palmi, che tornano ad essere divulgati dall’amministrazione comunale dopo settimane di silenzio che non hanno fatto altro che alimentare dubbi tra i cittadini.

L’incremento, rispetto all’ultima comunicazione, è di 515 casi.

«Il centro vaccinale di Palmi è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 nei giorni feriali, per vaccinarsi con prenotazione – scrive in un breve comunicato l’amministrazione comunale – Nei fine settimana, secondo gli stessi orari, è invece possibile vaccinarsi senza prenotazione nel corso degli open day. Domani fino alle ore 18.00 presso il Liceo Pizi saranno somministrati vaccini riservati ai bambini in età pediatrica».

Ultimi Articoli

Palmi, la Metrocity investe sul Monte Sant’Elia: finanziato progetto di quasi 100mila euro

Versace e Ranuccio: «Riqualificazione ambientale e valorizzazione in chiave turistica»

Cittanova, un ricco cartellone di eventi per le festività natalizie

Numerosi gli eventi programmati dal comitato spontaneo "Cittanova in festa"

Rigassificatore a Gioia Tauro, Occhiuto: «Meloni prenda in mano questo dossier»

Le dichiarazioni del governatore Occhiuto in un'intervista a "La Stampa"

Il Garante regionale della Salute e il Presidente della Corte d’Appello di Reggio a confronto sul sistema sanitario calabrese

Focus della visita istituzionale sono state le criticità del sistema sanitario calabrese

I sindaci della Piana e Prosalus ottengono da Occhiuto la conferma dell’edificazione del Nuovo Ospedale: entro la fine del suo mandato

La nota dell'associazione Prosalus dopo l'incontro in Cittadella regionale con il governatore Occhiuto

Polistena, il presidente Occhiuto al taglio del nastro del nuovo Pronto Soccorso

«Questo è un momento positivo ma non basta perché c’è da fare ancora tantissimo...