Cittanova, terzo caso di Coronavirus

A darne notizia è stato il sindaco Cosentino che ha anticipato alcuni passaggi previsti per la fase 2

0
1932
  • Francesco Cosentino

Salgono a tre i casi di contagio da Coronavirus a Cittanova.

A darne notizia è stato il sindaco Francesco Cosentino con un video postato sui social.

«Questa notizia, purtroppo non bella – ha detto il primo cittadino – ci fa capire che non dobbiamo abbassare la soglia dell’attenzione e che il rispetto delle norme sanitarie da parte di ciascuno di noi, deve essere costante e continuo. È solo così che possiamo avere la meglio sulle difficoltà di questo momento».

Il sindaco ha però voluto dare due buone notizie: uno dei due contagiati è ormai guarito, mentre l’altro è in via di guarigione definitiva, dati – questi – che fanno ben sperare.

Cosentino ha quindi annunciato alcune iniziative che l’amministrazione comunale intende avviare con l’inizio della fase 2, partendo da coloro che maggiormente stanno avvertendo il peso del distanziamento sociale, i bambini.

«A tutti i bambini che rientrano nella fascia d’età 3-13 anni consegneremo gratuitamente una visiera protettiva – ha illustrato il sindaco – affinché sia loro permesso di assaporare nuovamente la libertà di muoversi per le strade della città, rimanendo comunque protetti. Sarà un dispositivo di protezione utile anche quando, a settembre, riprenderanno le attività scolastiche».

Tra gli altri provvedimenti, il prolungamento degli orari di apertura dei negozi dalle 8 alle 20 e l’apertura domenicale dalle 8 alle 13 dei negozi di generi alimentari; bar, ristoranti, pizzerie e rosticcerie saranno liberi di operare i servizi di consegna a domicilio e asporto dei cibi, tutti i giorni entro le 23.

«Si tratta di una fase d’inizio blando delle attività ma piano piano, con la collaborazione di tutti, sono sicuro che si potrà lavorare a pieno regime – ha specificato Cosentino – Stiamo già lavorando per mettere a punto un piano, prendendo accordi con i commercianti per lavorare in sicurezza. A loro, a tutti gli operatori del settore delle attività produttive, va il mio grazie per aver collaborato in maniera costruttiva in questi mesi. Nei prossimi giorni ascolteremo le loro istanze e prepareremo insieme la ripresa delle attività lavorative».

Da lunedì riapriranno il cimitero e l’isola ecologica, ferme restando le indicazioni sulle distanze di sicurezza tra cittadini, e a breve ripartirà il mercato settimanale del venerdì.