HomeAltre NotizieCittanova, termina l’esperienza Erasmus degli studenti del liceo ”Guerrisi”

Cittanova, termina l’esperienza Erasmus degli studenti del liceo ”Guerrisi”

Pubblicato il

Si è conclusa con un abbraccio collettivo l’esperienza Erasmus del Liceo Scientifico “M. Guerrisi” di Cittanova. L’istituto cittadino, sotto lo sguardo attento della dirigente scolastica Clelia Bruzzì, ha ospitato per sei giorni, lo scorso maggio, una delegazione di quarantaquattro persone, tra studenti e docenti, provenienti da Romania, Turchia, Macedonia del Nord, Croazia e Slovacchia.

Ispirato da parole come interculturalità, qualità, inclusione sociale, sostenibilità ambientale, “sport” – da intendersi anche come corretto di stile di vita e sana alimentazione -, il programma di mobilità Erasmus “The Challange to healthy life”, ha offerto un’occasione di scambio in nome di un agire democratico e di una consapevolezza maggiore sui temi della cittadinanza.

Gli abitanti di Cittanova e dei paesi limitrofi – si legge in una nota – hanno aperto le porte delle loro case a trenta studenti, praticando un’ospitalità diffusa che appartiene alla tradizione culturale di questi luoghi.

«C’è stato un notevole sforzo da parte di tutto il team – racconta il prof. Sergio Zappone – che ha visto in prima linea i docenti Arianna Sturniolo, Rosario Mandaglio, Carmen Manno, Giovanna D’Agostino, Eleonora Pensabene, Gessica Zecca, Caterina Rigoli, Concetta Giovinazzo. Per realizzare ciò che era previsto per questa mobilità, ovvero puntare sull’attività fisica con la mountain bike e le sane abitudini alimentari con la dieta mediterranea. Abbiamo dovuto chiedere ai nostri studenti la disponibilità di circa cinquanta mountain bike – continua Zappone -. In un primo momento, abbiamo riscontrato una sorta di perplessità ad accogliere per la paura del Covid. Ma, alla fine, siamo riusciti a sistemare trenta, tra ragazze e ragazzi, nelle famiglie della zona». 

Con un programma fitto, articolato in sfide e workshop tenuti dalla facoltà di Scienze motorie dell’Università di Messina, esperti della Federazione ciclistica regionale e dell’Associazione ciclistica “Bicittanova” e ancora esperti nutrizionisti coinvolti nel gemellaggio con l’Istituto comprensivo di Gioiosa Ionica, diretto dalla dirigente Marilena Cherubino, il progetto ha favorito una serie di collaborazioni e reti da consolidare in futuro.

Ultimi Articoli

Ospedale di Polistena, Profiti rassicura ma non si sbilancia

L’incontro istituzionale presso la sala consiliare del comune di Polistena per la presa d’atto...

Palmi, incontro tra sindaci: Ranuccio riceve il primo cittadino di Montlieu-la-Garde

Nicolas Morassutti, dopo essere stato in città nel 2018 per un'iniziativa di beneficenza, è tornato in vacanza

Alimenti senza certificazione in lidi e ristoranti: sanzioni per 25mila euro a Reggio

Sequestrati dai carabinieri oltre 400 kg di prodotti alimentari privi di tracciabilità e riscontrate in numerose attività gravi carenze igienico-sanitarie

Cittanova, gli studenti del liceo Guerrisi protagonisti della passeggiata lungo “Le vie dei poeti”

L'evento si svolgerà il 16 e 17 agosto a partire dalle 22

Tra edilizia e arredamento, le case fanno ripartire l’economia

Si rimette in moto la macchina economica del nostro paese. E lo fa dopo...

Cashback: una formula vincente per l’e-commerce, ma non sostenibile per lo Stato

In questi giorni sono in pagamento gli ultimi rimborsi

Truffa all’UE, sequestrati beni per 163mila euro a una coppia del reggino

Avrebbero commesso reiterate condotte illecite volte al conseguimento di erogazioni pubbliche nel settore degli aiuti alle imprese agricole