Cittanova protagonista: «Cannatà la smetta di millantare credito»

Riceviamo e pubblichiamo:

“VI PARLIAMO IN MODO E TEMPI CORRETTI!”, così esordisce Cannatà dopo 4 anni di gestione nel suo manifesto politico col quale, rivolgendosi ai cittadini, rendiconta la sua attività ed elenca una serie di opere pubbliche delle quali, però, egli non ha nessun merito.
Non si comprende cosa il Sindaco voglia dire quando parla di “tempi e modo corretti”, atteso che i tempi sono ormai “scaduti” da un pezzo e l’elettorato ha già valutato ciò che questa amministrazione ha fatto in tutti questi anni, bocciando di conseguenza sonoramente l’operato di Cannatà sia come Sindaco, che come Consigliere Provinciale. Sorte peggiore è toccata, invece, al suo “povero vice” Bovalino, il quale ne è uscito dalla competizione elettorale con le “ossa rotte” ed un misero “pugno di mosche”; il tutto a fronte della straordinaria affermazione elettorale del riconfermato Consigliere Provinciale, oggi unico rappresentante del Collegio n° 4 di Cittanova, Francesco D’Agostino, sul quale si è riversata la fiducia del 48% degli elettori di Cittanova.
Dunque, che senso ha per il Sindaco di Cittanova e per la sua Giunta, a questo punto, continuare ad insistere nel tentativo “perdente” di volersi appropriare di meriti, che tutti ormai a Cittanova sanno che non appartengono a loro, bensì ad altri?
D’altronde, quando non si ha nulla di nuovo da raccontare ai cittadini bisogna inventarsi qualcosa, e questo sembra essere il punto di forza di Cannatà e soci.
Ma andiamo per ordine e facciamo per l’ennesima volta CHIAREZZA:
1) Abbiamo, unico paese della Piana di Gioia Tauro, la rete wi-fi nella quasi totalità del nostro
centro urbano.
2) Sono state installate due web cam sul viale della Villa Comunale.
3) Sono stati completati i lavori del campo di calcetto in località Torre. La stessa località è
stata interessata da una importante opera di bonifica.
4) Sono stati completati i lavori per il parco giochi vicino la Villa Comunale per euro
10.000,00.
5) Sono stati completati i lavori per la messa in sicurezza antisismica della Scuola Falcone-
Borsellino per quasi euro 150.000,00.
6) Sono stati completati i lavori di ammodernamento della strada in località S. Pietro per
euro 134.669,94.
7) Sono stati completati i lavori per il rifacimento del manto stradale nella zona di Via del
Gioco ed in una parte di Via Don Minzioni per euro 25.000,00.
8 ) Sono in fase di collaudo i lavori per la realizzazione del centro di botteghe artigiane ( ex
Mercato coperto ) e di quattro altre botteghe artigiane nel centro storico per euro
1.800.000,00: sarà emanato un bando per consentire agli artigiani interessati di poter
lavorare presso quelle botteghe!
9) Sono in fase di completamento i lavori per il rifacimento e la ristrutturazione della Villa
Comunale per euro 450.000,00.
10) Sono in fase di ultimazione i lavori per l’apertura dell’ex carcere mandamentale e sua
trasformazione in polo didattico-scientifico per quasi euro 500.000,00.
11) Sono iniziati i lavori per il consolidamento di Cavallica per euro 1.441.142,25.
12) Sono iniziati i lavori per la costruzione di un centro di legalità all’ex mattatoio comunale
per euro 1.437.500,00.
13) Sono iniziati i lavori per la messa in sicurezza antisismica della Scuola Media Luigi
Chitti per euro 127.909,00

il buon caffè della Piana il buon caffè della Piana il buon caffè della Piana Ape maia

Le opere elencate, che Cannatà inserisce nel “suo palmares” considerandole “sue”, non gli appartengono affatto.
Dovere di chiarezza impone precisare che le opere di cui al punto 3 e 7 sono state realizzate dall’Amministrazione Provinciale grazie all’impegno profuso dal consigliere provinciale Francesco D’Agostino.
Le Opere di cui al punto 5 e 12 vedono la luce grazie all’impegno dei Commissari Prefettizi, ed in particolare, per quanto attiene il Centro per la Legalità “ex mattatoio comunale” qui bisogna riconoscere anche i meriti dell’associazione cittadina ACIPAC, che questo Centro lo ha fortemente voluto a Cittanova.

Le opere di cui al punto 6, 9 e 10 sono state realizzate con finanziamenti della Giunta Regionale di Centrosinistra, grazie all’impegno personale dell’On. Giuseppe Bova, su proposta del consigliere provinciale D’Agostino.
Infine, le opere di cui al punto 8 e 11 sono state concepite e volute dalla Giunta di centrosinistra guidata da Morano.
Dunque, caro Cannatà, non è farina del tuo sacco!
A te ed alla tua giunta bisogna attribuire soltanto RESPONSABILITA’ E DEMERITI per i notevoli ritardi accumulati nella fase di appalto e di realizzazione dei lavori, come nel caso dei lavori di ammodernamento della Villa Comunale che la Giunta Regionale di Centrosinistra ha finanziato fin dal lontano anno 2008. Stessa sorte, purtroppo è toccata anche ai lavori di ammodernamento del Cine Teatro “R. Gentile”, tutt’ora non completati, nonostante le opere siano state finanziate dalla Giunta Loiero nel 2008.
Un ultima annotazione è d’obbligo sull’ospedale.
Ricorda Cannatà di aver a suo tempo convocato gli imprenditori locali presso la sede del Comune di Cittanova e di aver riferito loro, nella circostanza, che mancavano solo gli arredi e poi si sarebbe potuta aprire l’ R.S.A. a Cittanova?
Come mai l’ R.S.A, non ha visto la luce a Cittanova, nonostante l’Amministrazione Provinciale, su interessamento del Consigliere D’Agostino abbia stanziato per l’ex Ospedale di Cittanova la somma occorrente per l’acquisto degli arredi e la messa in sicurezza dei locali, per un importo pari a DUECENTOMILA Euro?
La smetta, dunque,  il nostro Sindaco di millantare credito, che ormai non ha più, e ricordi che il narcisismo in politica evoca stabilmente effetti indesiderati.
Cittanova, 16.07.2011

GRUPPO CONSILIARE “CITTANOVA PROTAGONISTA”