“Cannabis Farm”: rilasciato Papasidero

Era stato arrestato a fine novembre nell’operazione “Cannabis Farm” ma è stato rilasciato nella giornata di ieri, dopo 5 giorni di detenzione. Si tratta di Francesco Papasidero, 35enne di Rizziconi.

Le indagini erano partite lo scorso mese di giugno e riguardava una maxi piantagione di cannabis appunto, che una volta inserita nel mercato illegale avrebbe fruttato circa 20 milioni di euro. Quasi 90mila infatti le piante rinvenute. Papasidero, proprietario del terreno, situato a Marinella di Pizzo, nelle vicinanze di Vibo Valentia, era difeso dagli avvocati Filippo Strangi ed Emanuela Zungri.

British Scrivici Ape maia Dolce aroma

I provvedimenti, eseguiti dalla Guardia di finanza di Vibo Valentia su richiesta della Procura locale, avevano portato all’arresto di altre 6 persone colte in flagranza di reato. Il Tdl di Catanzaro ha deciso ieri di rilasciare Papasidero accogliendo la difesa degli avvocati.

Detenzione ai fini di spaccio e furto di energia elettrica. Queste le accuse rivolte all’uomo. L’ordinanza è stata annullata con riferimento a tutti i capi d’imputazione e Papasidero scarcerato.

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab