Armi nascoste in casa, un arresto a Cittanova

Ai domiciliari Antonio Sorbara, già noto alle forze dell'ordine

Con l’accusa di detenzione illegale di armi clandestine, questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova e dello Squadrone Cacciatori “Calabria” hanno arrestato  Antonio SOrbara, 63enne di Cittanova già noto alle forze dell’ordine.

Nello specifico, durante un controllo nelle abitazioni di soggetti che si supponeva potessero detenere armi, i Carabinieri della Stazione Cittanova ed i Cacciatori di Vibo Valentia hanno perquisito l’abitazione dell’uomo, ritrovando nascosti tra la rete e il materasso di una camera da letto, due borse contenenti circa 170 munizioni calibro 12 e 2 fucili.

British il buon caffè della Piana Ape maia il buon caffè della Piana

Le operazioni di perquisizione sono nel fondo agricolo di proprietà di Sorbara, dove all’interno di una struttura adibita a stalla, in cui erano allevati anche due bovini, sono stati trovati 30 cartucce calibro 20 e un fucile clandestino.

I tre fucili e le 200 munizioni sono state sequestrate in attesa di ulteriori accertamenti, mentre l’arrestato al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.