Agguato a Varapodio, è morto anche Carmelo Donato

0
1961

VARAPODIO – Carmelo Donato non ce l’ha fatta. E’ morto intorno alle 13e30 all’Ospedale di Polistena, presso il quale era ricoverato in condizioni gravissime dopo l’agguato avvenuto questa mattina all’alba nelle campagne di Varapodio, nel quale ha perso la vita anche il fratello Francesco di 18 anni.

Secondo le forze inquirenti, a compiere l’agguato sarebbero state due persone, una delle quali armata di fucile calibro 12, che ha esploso numerosi colpi all’indirizzo dei due fratelli, uccidendo sul colpo Francesco e ferendo gravemente Carmelo.

I due fratelli erano figli di Saverio Donato, assassinato a Varapodio nel 2000 e per il cui assassinio i Carabinieri fermarono Antonio Mammoliti, nipote del boss Saverio, capo della cosca della Piana, e Michele Alessi, entrambi trentatreenni.

Carmelo Donato, all’epoca, aveva 15 anni e si trovava sull’autotreno condotto dal padre nel momento dell’agguato. Le sue dichiarazioni, insieme ad altri elementi emersi dall’indagine, portarono all’arresto dei due presunti responsabili.

I carabinieri non escludono a questo punto che l’assassinio dei due fratelli possa essere collegato a quello del padre.

V.M.