A Rizziconi una via intitolata a Francesco Inzitari

È la strada che attraversa la scuola primaria. Il giovane fu ucciso nel 2009, a soli 18 anni

0
704

Via Francesco Maria Inzitari – Giovane vittima di atto criminale.

Una targa in marmo, affissa sulla facciata di quella che è stata la sua scuola a Rizziconi, porta inciso il nome di una delle tante vittime innocenti di questa terra, Francesco Maria Inzitari, a cui qualcuno ha tolto barbaramente la vita la sera del 5 Dicembre del 2009, a Taurianova.

Francesco aveva da poco compiuto 18 anni: una vita davanti e tante speranze, come tutti i diciottenni. La sera dell’omicidio Francesco si trovava a cena con degli amici, in pizzeria; era appena uscito dal locale quando un killer ha esploso ben 10 colpi contro di lui, colpendolo al volto e in diverse parti del corpo, fino a togliergli la vita.

Da quel giorno la madre, Maia Princi, e la sorella, Nicoletta, non hanno mai smesso di chiedere verità e giustizia per la morte di un figlio e fratello strappato alla vita troppo presto, con troppa cattiveria.

Ieri sera la città di Rizziconi ha voluto rendere omaggio al giovane Francesco, dedicando una via alla sua memoria, la via che attraversa la scuola primaria frequentata da bambino.

La cerimonia, fortemente voluta dall’amministrazione comunale, si è svolta in un clima di forte commozione; erano presenti i familiari del ragazzo ucciso, le forze dell’ordine, della Prefettura reggina. 

In prima fila anche l’ex sindaco Nino Bartuccio e l’imprenditore Nino De Masi, due rizziconesi che vivono tuttora sotto scorta per aver denunciato chi li vessava. E poi ancora il Vescovo, Monsignor Francesco Milito; il sindaco di Rizziconi, Alessandro Giovinazzo; Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo, Giuseppe Martino; il vice ispettore Michele Galluccio; il comandante della Compagnia dei Carabinieri, Gianluca Migliozzi; il comandante della Guardia di Finanza Gianluca Barbieri, il vice Prefetto, Maria Stefania Caracciolo.