A rischio il distaccamento dei Vigili del Fuoco a Rosarno. Falcomatà: «Evitare la chiusura»

Il distaccamento di Rosarno dei Vigili del Fuoco rischia la soppressione, ma il sindaco della Città Metropolitana, Giuseppe Falcomatà, non ci sta e invita le Istituzioni a atti concreti che ne scongiurino la chiusura.

«Attendiamo risposta dal Ministro dell’Interno, eliminare quel presidio sarebbe un errore imperdonabile».

Falcomatà ha inviato una lettera al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, chiedendo che venga rivista la decisione dell’Amministrazione Centrale dei Vigili del Fuoco di cancellare la previsione del distaccamento della cittadina della piana di Gioia Tauro.

«Tutti siamo consapevoli dell’importanza di un presidio del genere su un territorio complesso come quello di Rosarno – ha spiegato il sindaco – non solo per gli aspetti logistici legati alla sicurezza dei cittadini, ma anche per un fatto di percezione. Sono convinto infatti che la squadra Stato debba concentrare i suoi sforzi proprio sui territori maggiormente a rischio, rinforzando i presidi di legalità e sicurezza».

«Sono certo che il Ministero valuterà con attenzione il problema sollevato dalle sigle sindacali che da lungo tempo ormai sottolineano il valore strategico di quel Distaccamento – ha concluso il sindaco – In quel circondario esistono infatti diverse aree ad alta densità abitativa, oltre che una serie di agglomerati industriali a servizio del porto di Gioia Tauro. Cancellare la previsione su quel Distaccamento dei Vigili del Fuoco sarebbe un errore imperdonabile».