HomeAltre Notizie"Waterfront", Cgil: «Appalti centrali per lavoro e legalità»

“Waterfront”, Cgil: «Appalti centrali per lavoro e legalità»

Pubblicato il

Il tema della gestione degli APPALTI, le ricadute pratiche che ne derivano sulle nostre vite, possono essere rappresentati dagli esiti dell’operazione Waterfront. Gli Appalti muovono interessi economici e sociali, che richiamano l’appetito della ‘Ndrangheta, che mina lo sviluppo e l’emancipazione della nostra terra.

Dietro un appalto ci sono i lavoratori spesso umiliati e sfruttati, che vedono ridurre la loro capacità di reddito; ci sono soggetti, come il sindacato, che provano a difendere e rivendicare maggiori diritti, tutele e qualità per chi lavora; ci sono le posizioni politiche di soggetti come la Lega che giudica il codice degli appalti un impedimento allo sviluppo ed alla libertà delle imprese, uno strumento che disturba e rallenta l’economia.

Quale economia ci viene da chiedere, in Calabria, dopo l’operazione Waterfront che vede tra gli altri imputati, un noto ed “autorevole” deputato di quel partito?

Alle forze dell’ordine ed alla Magistratura esprimiamo la nostra gratitudine e vicinanza per il lavoro svolto e che continueranno a fare per liberarci dalla morsa della ‘Ndrangheta.

La gestione dei progetti PISU, con le modalità che l’inchiesta ha svelato, ha di fatto impedito lo Sviluppo del territorio e del Turismo, quindi la possibilità di emancipazione e di lavoro per i calabresi.

Ad aggravare la situazione, il fatto che le amministrazioni comunali che si trovavano già in una difficile situazione di carenza di organico per il funzionamento della burocrazia, oggi hanno la difficoltà di reperire nuovi funzionari in sostituzione di quei dipendenti pubblici “infedeli” oggetto dell’inchiesta.

Tutto questo rischia ulteriormente di affossare l’economia e di minare la democrazia dei cittadini calabresi. Occorre impegnarsi maggiormente con strumenti efficaci di contrasto alla criminalità se vogliamo poter avere l’opportunità di vivere e lavorare dignitosamente nella nostra terra. Occorre maggiore solidarietà istituzionale e politica per stare a fianco dei comuni che lavorano con fatica ad una prospettiva di contrasto ai metodi criminali e ‘ndraghetisti, sostenendoli nelle azioni di cambiamento.

La Filcams CGIL Calabria continuerà a fare dei temi degli APPALTI e della LEGALITA’ i baluardi della propria azione sindacale quotidiana, per difendere e tutelare i lavoratori e le lavoratrici che rappresenta.

 

Giuseppe Valentino

Segretario Generale FILCAMS CGIL CALABRIA

Ultimi Articoli

Palmi, la Metrocity investe sul Monte Sant’Elia: finanziato progetto di quasi 100mila euro

Versace e Ranuccio: «Riqualificazione ambientale e valorizzazione in chiave turistica»

Cittanova, un ricco cartellone di eventi per le festività natalizie

Numerosi gli eventi programmati dal comitato spontaneo "Cittanova in festa"

Rigassificatore a Gioia Tauro, Occhiuto: «Meloni prenda in mano questo dossier»

Le dichiarazioni del governatore Occhiuto in un'intervista a "La Stampa"

Gestione del servizio di primo intervento al Porto, pubblicato (ancora una volta) il bando

L'appalto avrà una durata di 2 anni, a partire dal 1° gennaio 2023

A Gioia Tauro il convegno sulla gestione della crisi d’impresa dell’ODCEC di Palmi

«Il successo della normativa dipenderà anche da un cambio formativo di tutte le parti...

Palmi, il 26 novembre la tavola rotonda sulle eccellenze professionali femminili

Alle 17:00 nell'aula consiliare del Comune di Palmi