Torna in libertà l’aggressore del medico del Ppi di Palmi

Respinta la richiesta di domiciliari del pm

Il tribunale di Palmi
Il tribunale di Palmi

Il giudice monocratico Annalaura Ascioti ha rimesso in libertà Rocco Sposato, il ragazzo che nella notte tra domenica e lunidà ha aggredito brutalmente un medico del Punto di Primo Intervento di Palmi, causandogli la lacerazione del timpano.

Il magistrato, al termine della camera di consiglio dopo la direttissima, ha respinto la richiesta di domiciliari avanzata dal pubblico ministero, accogliendo quella dell’avvocato Michelangelo Borgese, difensore di Sposato.

Inquieto Inquieto Ape maia Inquieto

Nella notte tra domenica e lunedì Rocco Sposato ha soccorso e trasportato in ospedale un ragazzino che aveva subito da ignoti alcune pugnalate alla gamba, mentre era in giro a Palmi.

Giunti al pronto soccorso di Palmi, Sposato dopo aver consegnato il povero ragazzino ai sanitari sarebbe stato allontanato non essendo uno stretto parente, ed avrebbe reagito colpendo il medico e causandogli lesioni personali

I carabinieri, giunti in ospedale dopo essere stati avvisati dal medico, avevano denunciato ed arrestato Sposato.