Serrati i controlli su movida e green pass nella Piana: arresti, denunce e sanzioni per oltre 10.000€

0
253

Continuano i servizi posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Taurianova di controllo del territorio, finalizzati principalmente a garantire il rispetto delle nuove disposizioni dettate dalla normativa emergenziale in vigore anti – Covid.

In tale quadro, nel trascorso weekend, circa 60 sono state le attività di ristorazione controllate dai militari dell’Arma, 170 i controlli al “green pass”, riscontrando seppur un generale rispetto delle disposizioni in atto, alcune violazioni.

Nello specifico, a Cittanova, i carabinieri hanno contestato sanzioni amministrative a un gestore di un ristorante e un avventore poiché sprovvisti della certificazione verde. 

A Polistena, invece, nell’ambito di servizi finalizzati a controllare la “movida”, ove l’amministrazione comunale ha adottato un’ordinanza volta a regolare gli orari di apertura dei bar e dei locali dove vengono somministrate bevande, nel centro storico, i Carabinieri hanno controllato oltre 300 persone, 11 delle quali sono state sanzionate poiché sprovviste di mascherina in strada e in luoghi affollati.

A Taurianova, inoltre, è stato denunciato un soggetto del posto, poiché positivo al covid19, che è stato trovato fuori dalle mura domestiche, a passeggio per strada.

Sempre nell’ambito del medesimo contesto operativo, i Carabinieri hanno eseguito un provvedimento di aggravamento della misura cautelare emesso dalla Corte di Appello di Reggio Calabria, nei confronti di un soggetto imputato già ristretto agli arresti domiciliari a Cittanova per rapina, e arrestato un altro soggetto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in quanto trovato in possesso di 13,46 gr. di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già confezionata in dosi, nonché di un bilancino di precisione. 

Diversi sono stati anche i controlli alla circolazione stradale, nel cui ambito sono state elevate oltre 20 sanzioni per violazioni al codice della strada, per un importo complessivo di quasi 10.000 Euro.

Denunciati, in ultimo, 3 soggetti per guida in stato di ebrezza, risultati con un tasso alcoolemico a seguito di accertamento etilometrico, oltre il limite consentito per legge.