Scuolabus senza assicurazione, la nota di Città futura

"Garantire a tutti i bambini il diritto allo studio"

La Ciambra dall'alto

Riceviamo e pubblichiamo:

Pensiamo che in un Paese normale l’attenzione delle istituzioni verso le fasce deboli, ed in particolare verso i bambini, dovrebbe essere prioritaria.

Casa del Fanciullo
British il buon caffè della Piana Ape maia il buon caffè della Piana

Con sgomento invece ci rendiamo conto che anche i servizi di base, quale può essere il trasporto a scuola dei bambini, non viene garantito in modo continuativo.

L’interruzione di tale servizio crea disagio alle tante famiglie che non hanno la possibilità di accompagnare i propri figli a scuola, soprattutto quando trattasi di famiglie con problemi economici e sociali, basti pensare ai numerosi bambini che vivono in contrada Ciambra, che avevano iniziato a frequentare la scuola e a causa di questo grave disservizio si ritrovano a casa ormai da novembre.

L’interruzione del servizio è dovuta all’impossibilità da parte del Comune di Gioia Tauro di reperire la somma per pagare l’assicurazione del pulmino.

L’anno scorso solo grazie all’intervento del dott. Antonio Marziale, Garante dell’infanzia della Regione Calabria – estremamente sensibile al tema – i piccoli studenti hanno potuto frequentare la scuola iniziando quel percorso di integrazione e crescita che tutti auspicavamo.

Partendo dal presupposto che una società sana e migliore sia possibile solo prestando attenzione a quello che sarà il futuro stesso della società, i bambini appunto, ci auguriamo che le istituzioni in sinergia – quindi Regione, Città Metropolitana e Comune – possano trovare una soluzione per poter garantire a quei bambini e alle loro famiglie il diritto allo studio, così come garantito dalla nostra Costituzione.

Il coordinamento “La città futura”
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab