Rosarno: razionalizzazione delle spese in Comune

0
506
Palazzo "San Giovanni", Rosarno
Francesco Bonelli

ROSARNO (15 luglio 2011) – Il c0mune di Rosarno ha avviato una lotta agli sprechi telefonici. L’obiettivo primario è quello di recuperare fondi attraverso il taglio delle linee telefoniche inattive con la prospettiva di reperire fondi da destinare al sociale.

«Una delle prime cose che faremo sarà l’eliminazione dei contratti superflui – ha spiegato Francesco Bonelli, assessore all’innovazione tecnol0gica –   per poter iniziare a lavorare con gestioni voip (il traffico via internet), molto più economiche e dinamiche». Operando nell’ottica del risparmio e della razionalizzazione dei costi, sono state già individuate alcune bollette di numeri non più in funzione, come quella di una vecchia linea diretta del sindaco (consiliatura 1998-2003) per la quale veniva regolarmente pagato il canone.

«Un’altra interessante novità sarà l’attivazione di un software per la contabilità ambientale – continua Bonelli – che oltre ad essere un ottimo strumento per poter comunicare con i cittadini, sarà utile per avere la piena contezza sulla funzionalità della macchina comunale»

Francesco Comandè