Rosarno: A settembre “Festival della riqualificazione urbana – A di Città

0
552

ROSARNO – Il programma del “Festival della riqualificazione urbana – A di Città” dedicato all’istrionico architetto Renato Nicolini, venuto da poco a mancare, è stato presentato nella mattinata di ieri, presso palazzo “S. Giovanni”, dai giovani componenti del comitato organizzatore (Angelo Carchidi, Michele Scriva, Roberta Galluccio, Giovanna Tutino e Gianluca Sapio) accompagnati da Giovanni Crotti, referente della ditta Posytron (programmatori di E-Part).

Ad accogliere i giovani studenti di architettura, oltre al primo cittadino, vi erano gli assessori Bonelli, Fabrizio e De Maria, che si sono detti entusiasti del progetto che vedrà lavorare, nel popoloso rione “Casenuove”, dal 23 al 30 settembre 2012, artisti, docenti universitari e professionisti provenienti da ogni parte d’Europa. Saranno 3 le aree interessate alla rivalutazione urbanistica: via Don Gregorio Varrà (zona “Ricettacolo”), piazzale Genova, piazzale Mercato e parte del costone di via Sottotenente Gangemi.

«Dopo aver effettuato vari sopralluoghi per le vie del quartiere interessato ed aver avuto modo di interagire con la popolazione indigena – ha spiegato Angelo Carchidi – abbiamo optato per il massimo coinvolgimento dei residenti nella fase esecutiva del progetto, i quali potranno partecipare attivamente per ciò che attiene alle scelte delle installazioni di panchine, arredi urbani, vegetazione e quant’altro».

Molto importante sottolineare il fatto che «in città arriveranno artisti e studenti da tutta Europa per lavorare insieme ai cittadini rosarnesi con l’obiettivo di inculcare la cultura del bello nel pensiero comune». Non si può quindi prescindere dal coinvolgimento degli abitanti locali, visto che lo stesso Michele Scriva ha riscontrato, durante i precedenti sopralluoghi, «un senso d’appartenenza molto radicato nella gente del rione», il quale sarà investito da una serie di creazioni sperimentali che hanno l’obiettivo di abbellirne l’estetica.

A tal proposito è stata molto utile la presenza di Giovanni Crotti, il quale ha spiegato l’utilità di E-Part, «servizio on-line attivo presso il comune medmeo dallo scorso novembre, che permette ai cittadini di interagire con la Pubblica Amministrazione segnalando disagi e disservizi presenti nel proprio territorio» nel consentire alla cittadinanza, oltre a segnalare eventuali problematiche riscontrate per le vie della città, «di proporre ed inviare progetti e idee attraverso la piattaforma web creata dall’azienda reggina Posytron».

Francesco Comandè