Roman l’alfiere eufemiese simbolo di integrazione

Il tredicenne Roman Moryak è tra i 29 ragazzi a cui il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito l'attestato d'onore di "Alfiere della Repubblica"

C’è anche il tredicenne Roman Moryak tra i 29 ragazzi a cui il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito l’attestato d’onore di “Alfiere della Repubblica“.

Gli alfieri della Repubblica

Il riconoscimento va a giovani che si sono distinti come costruttori di comunità, attraverso la loro testimonianza, il loro impegno e le loro azione coraggiose e solidali.

British il buon caffè della Piana Ape maia il buon caffè della Piana

Sono giovani, nati tra il 1999 e il 2008, che rappresentano modelli positivi di cittadinanza.

La storia di Roman Moryak

Roman Moryak ha 13 anni e vive a Sant’Eufemia d’Aspromonte, dove frequenta la terza media.

Circa 15 anni fa i suoi genitori, una coppia di ucraini, hanno deciso di trasferirsi a Sant’Eufemia d’Aspromonte.

La motivazione

Roman Moryak
Roman Moryak

Questa la motivazione del riconoscimento diffusa dal Quirinale:

“Si è distinto per la passione e l’impegno dimostrati prima nello studio del sassofono, poi nell’attività di calciatore, e quindi in quella di scacchista.

Nei tornei di scacchi il suo valore è molto apprezzato e già diversi trofei sono entrati nella sua personale bacheca, oltre a piazzamenti importanti a livello regionale e nazionale.

Essendo figlio di immigrati ucraini, nella sua comunità è divenuto un simbolo positivo di integrazione”.

La notizia del prestigioso riconoscimento è stata diffusa ieri dal Quirinale e la famiglia di Roman Moryak era stata avvisata qualche giorno prima.

Le reazioni

Questa mattina Giuseppe Creazzo su Gazzetta del sud ha riportato le reazioni della dirigente scolastica e della mamma di Roman Moryak.

La mamma lo ha definito «un vero portento capace di dare il meglio in qualunque attività decida di intraprendere: dallo sport alla cultura, passando per la musica».

La dirigente scolastica Graziella Ramondino ha rimarcato il successo dell’integrazione realizzata a scuola grazie all’Asd scacchi Zatrikion.

La dirigente ha inoltre dato merito al lavoro del presidente del comitato regionale Scacchi, Rodolfo Attinà per essere stato uno di coloro che hanno segnalato e sostenuto la candidatura di Roman Moryak al conferimento dell’attestato di Alfiere della Repubblica.

La consegna del riconoscimento

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella consegnerà gli attestati in una cerimonia ufficiale che si svolgerà al Quirinale, mercoledì 13 marzo alle ore 11.