HomeCronacaPalmi, una donna ha un malore all'ufficio postale. Negato l'uso del bagno

Palmi, una donna ha un malore all’ufficio postale. Negato l’uso del bagno

Pubblicato il

Momenti di tensione ieri pomeriggio, a Palmi, dentro l’ufficio postale di via Cesare Battisti.

Una donna di nazionalità svizzera, probabilmente in vacanza a Palmi insieme al marito, si trovava in fila per svolgere delle commissioni quando improvvisamente ha avvertito un malore.

La donna ha avuto un’emorragia, ha iniziato a sanguinare copiosamente e ha chiesto di poter usufruire del bagno ma – riferiscono alcune persone presenti, in fila anch’esse all’interno dell’ufficio – le sarebbe stato risposto che il bagno è per uso del personale in servizio e pertanto non poteva essere utilizzato dall’utenza.

L’emorragia non accennava ad arrestarsi e neanche le insistenze del marito della donna, che continuava a chiedere di poter portare la moglie in bagno, vedendosi negata ripetutamente questa richiesta.

Così, con l’aiuto di alcune persone presenti, la donna ha tamponato l’emorragia con un telo da mare ed è andata via insieme al marito, tra lo sconcerto delle persone in fila.

Ultimi Articoli

Volley, Omifer Palmi vince in splendida rimonta su Aversa

Massima la soddisfazione espressa da mister Radici

Maltempo nel Catanzarese, salvi due giovani travolti in auto da un torrente in piena

Uno dei due giovani stava per annegare, ma l'amico che era insieme a lui è riuscito a salvarlo

“Forme e Colori” a Gioia Tauro: esposte anche le opere degli studenti del “Pizi” di Palmi

Le opere degli studenti hanno dato un grande contributo alla buona riuscita dell’evento

“Cuore Prometeus”: le iniziative di beneficenza dell’Associazione palmese

Donazioni alla scuola De Zerbi – Milone e al G.O.M. di Reggio Calabria

Maltempo nel Catanzarese, salvi due giovani travolti in auto da un torrente in piena

Uno dei due giovani stava per annegare, ma l'amico che era insieme a lui è riuscito a salvarlo

Porti, tasse d’ancoraggio ridotte a sostegno dei traffici portuali

L'obiettivo è di mantenere il primato nazionale di Gioia Tauro nel settore del transhipment. 

Eseguito un mandato di arresto europeo in Grecia per un 32enne ricercato nel Reggino

L'uomo è accusato anche di tentato omicidio nei confronti di un 59enne di Melito Porto Salvo