Palmi, nuova ordinanza del sindaco: multe fino a 1000 euro per chi abbandona rifiuti in strada

0
396

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Nonostante la grave emergenza rifiuti attualmente in atto, che tanti disagi sta causando alla nostra e a tantissime altre città della Regione, abbiamo nostro malgrado constatato il comportamento totalmente irrispettoso di alcuni cittadini. Questa sparuta minoranza della cittadinanza è stata più volte sorpresa dagli agenti della Polizia Locale, e sanzionata per l’abbandono irregolare di rifiuti o altre condotte contro i regolamenti vigenti in materia. In caso di violazione riscontrata, si è fino ad oggi applicata la semplice sanzione amministrativa pecuniaria, non essendo tali soggetti né penalmente perseguibili, né passibili di altre misure più afflittive e dissuasive.

Negli ultimi giorni ci stiamo avviando verso la progressiva risoluzione del problema, la raccolta dei rifiuti è tornata ad essere regolare e non si registrano particolari disservizi. Proprio per questo motivo non possiamo consentire un ritorno ad una situazione di crisi e non possiamo accettare che l’intera comunità paghi per colpa di pochi incivili. Alla luce di ciò, adotteremo una politica di tolleranza zero.

Considerato, quindi, che gli strumenti regolamentari attualmente esistenti non sono sufficienti e non consentono un’attività repressiva idonea ad arginare la situazione emergenziale in cui versa il territorio, il sindaco Giuseppe Ranuccio ha dunque deciso di emanare una nuova ordinanza in materia, inasprendo molto le sanzioni per chi trasgredisce le regole. La sanzione sarà commisurata alla gravità della violazione e, in caso di contravvenzioni gravi, la nuova ordinanza prevede finanche il sequestro del mezzo usato dal trasgressore per il trasporto dei rifiuti o la sospensione temporanea dell’attività commerciale che non avrà rispettato le prescrizioni.

POSSIBILI SAZIONI PER I CITTADINI:
– Sanzione amministrativa da € 125,00 a € 1.000,00 (P.M.R. € 250,00);
– Sequestro cautelare amministrativo del veicolo nei modi e con i limiti con cui il c.p.p. consente il sequestro alla polizia giudiziaria.

POSSIBILI SANZIONI PER LE ATTIVITÀ COMMERCIALI
– Sanzione amministrativa € 125,00 a € 1.000,00 (P.M.R. € 250,00);
– Sospensione dell’attività fino ad un massimo di 20 giorni.