Palmi, inaugurato ufficialmente il plesso “San Giorgio” dopo la riqualificazione

In occasione dell'inaugurazione del plesso, il sindaco Ranuccio ha annunciato ulteriori interventi di riqualificazione degli edifici scolastici del territorio palmese

0
37

È stata ufficialmente inaugurata la rinnovata struttura della Scuola dell’Infanzia “San Giorgio”, plesso dell’Istituto Comprensivo “De Zerbi-Milone” di Palmi, che attualmente ospita anche alunni ed insegnanti del plesso “Trento e Trieste”.

Dopo la conclusione dei lavori di ristrutturazione svolti negli scorsi mesi e la relativa riapertura alle attività didattiche, in un clima di festa questa mattina è stata celebrata ufficialmente la riqualificazione dell’edificio, alla presenza del sindaco Giuseppe Ranuccio, dell’assessore Alessandro Riotto, che ne ha seguito i lavori, del comandante della stazione Carabinieri di Palmi Giovanni Calabria, della dirigente scolastica dell’IC Marina Militano e di Stefania Tutino, DSGA della scuola.

Presente anche Don Giuseppe Sofrà, sacerdote della parrocchia “Santa Famiglia”, che ha offerto la sua benedizione alla struttura.

Ringraziando il sindaco per la sua presenza, la dirigente Militano lo ha esortato a continuare a lavorare su tutti gli edifici scolastici del territorio palmese, per poter tornare a vivere in modo intenso alcuni plessi al momento chiusi o accessibili solo in parte, come quello della scuola media “Milone”. «La scuola è il primo ambiente che i bambini vivono dopo dopo quello familiare» ha infatti affermato per ricordare l’importanza dell’istituzione scolastica, auspicando di avere sempre dei punti di incontro felici e costruttivi con l’Amministrazione Comunale.

«La scuola, come servizio essenziale di una città, è al centro dell’attenzione dell’Amministrazione, che sconta il prezzo delle poche risorse disponibili rispetto agli interventi urgenti da fare in ogni istituto – si legge in una nota del sindaco sulla manifestazione odierna, annunciando ulteriori lavori sulle strutture scolastiche -. Dopo aver concluso le indagini sulla vulnerabilità sismica abbiamo affidato le progettazioni definitive esecutive per l’adeguamento sismico e impiantistico di tutte le scuole di competenza comunale.

Ben 23.000.000 milioni di euro di interventi sono stati caricati nelle banche dati MIUR e nei prossimi mesi saranno inseriti nei programmi triennali delle opere pubbliche che saranno finanziati con i fondi PNRR – conclude -. Alla chiusura delle scuole partiranno inoltre importanti lavori per il rifacimento del manto impermeabile di copertura».

«Ringraziamo l’Amministrazione e la nostra dirigente per l’attenzione dedicatoci – dichiarano infine le maestre Rossella Parrello e Mirella Hyerace, responsabili dei plessi Trento e Trieste e San Giorgio -. Un grazie particolare va anche ai genitori dei nostri bambini per averci donato dei materiali per rendere ancora più bella e accogliente la nostra scuola».