Palmi, grande affluenza al presepe vivente

0
1677

Una piccola Betlemme, con il fabbro, il ceramista, il panettiere, il casaro, il contadino e, naturalmente, la grotta dove è nato Gesù, con il bue e l’asinello.

Non manca nulla nel presepe vivente allestito in via De Salvo a Palmi, a cura dell’Associazione culturale “Ecale”, per il terzo anno consecutivo. 

Un presepe vivente che riproduce la magia della venuta al mondo di Gesù Bambino, un percorso tra gli antichi mestieri della piccola Betlemme, che conduce alla grotta – quest’anno realizzata all’interno di un rudere con un bue ed un asinello – dov’è rappresentata la Natività.

Il presepe, curato nei minimi dettagli, è stato inaugurato ieri pomeriggio ed ha fatto registrare un numero eccezionale di visite; sarà possibile visitarlo nuovamente il prossimo 6 Gennaio.