Pali, l’Aiga riconferma Cardona alla sua guida

0
855
Giovanni Cardona

Giovanni Cardona

Riceviamo e pubblichiamo:

PALMI (8 settembre 2011) – Si è svolta lunedì 5 settembre, presso la sala del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati del Tribunale Penale di Palmi, l’assemblea degli iscritti della locale sezione dell’Aiga (Associazione italiana dei giovani avvocati), aderente all’Aija (Association internationale des jeunes avocats), per il rinnovo della presidenza e del consiglio direttivo.

Dopo la relazione dell’uscente presidente Cardona, il quale si è soffermato sul proficuo lavoro convegnistico e di formazione professionale svolto nel triennio 2008-2011, si è addivenuti alla conferma all’unanimità dello stesso.

Il rieletto presidente, oltre ad essere tra i soci fondatori della stessa associazione, negli anni passati ha già rivestito gli incarichi di vice-presidente e di consigliere.

Gli avvocati Giuseppe Saletta, Giovanna Suriano, Manuela Strangi, Antonio Papalia, Vincenzo Barca, Santina Ruggiero, Luciano Battista, Giovanni Grillea e il delegato nazionale Maurizio Prestia invece, faranno parte del Consiglio Direttivo.

Subito dopo la conferma delle consegne, il presidente Cardona ha voluto spiegare come “ai già consolidati principi associativi, che spingono i sostenitori dell’Aiga ad aggregarsi, vanno sempre richiamati i rudimenti regolatori che sono fondamentalmente la difesa e lo sviluppo della professione forense”,auspicando ancora, che ci sia “modo e tempo di poter dialogare e lavorare insieme con i Colleghi tutti ed il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palmi, già interlocutore autorevole e vicino, in una prospettiva di reciproca collaborazione e crescita, con le rappresentanze e componenti del mondo giudiziario e istituzionale presenti sul territorio, con indomito spirito costruttivo, intendendo così continuare, nel solco già tracciato, ad operare in vista ed a tutela delle attuali ed emergenti necessità dei Giovani Avvocati”.

“In questo scenario – ha proseguito il neo presidente – l’Aiga, nella costante attività intesa all’individuazione ed alla proposizione di ogni possibile strumento che possa favorire la crescita dell’Avvocatura e garantirne la tutela, ha elencato le problematiche afferenti alla individuazione di ogni spazio di mercato per i giovani, nonché quella relativa all’approvazione della riforma della professione forense alla Camera, indispensabile per garantire maggiore qualità alle prestazioni legali, l’apertura di un dialogo per modificare la media conciliazione, nonché un confronto sul riassetto del sistema giudiziario e sulle specializzazioni, in quanto i giovani Avvocati si sono sempre battuti per l’obbligatorietà della formazione e sono da sempre favorevoli alle specializzazioni, pur non potendosi consentire che all’interno del ceto forense, la cui componente giovane costituisce più del 60% degli iscritti, si attuino scelte regolamentari gerontocratiche”.

“Spero che la Sezione Palmese dell’Aiga – ha precisato Cardona – possa di concerto con gli altri organi istituzionali, contribuire al buon funzionamento della giustizia, interagendo con essi e proponendosi come volano di iniziative meritorie, sempre volte ad una sana e coesa crescita etica e giuridica”.