Nuovo Ospedale, l’associazione Prosalus chiede il massimo impegno

L'associazione palmese ha incontrato il dirigente del dipartimento infrastrutture e lavori pubblici della Regione Calabria, Pallaria

0
765

Riceviamo e pubblichiamo:

Si è svolto, il 20 marzo scorso presso il Dipartimento Infrastrutture e Lavori Pubblici della Regione Calabria, l’incontro tra il Direttore del Dipartimento, ingegnere Domenico Pallaria, ed il Direttivo dell’Associazione Prosalus di Palmi.

L’Associazione da tempo svolge azione di vigilanza ed impulso per la tutela del diritto alla salute nell’ambito del territorio della Piana nonchè per la realizzazione del nuovo Ospedale della Piana di Gioia Tauro.

L’incontro ha avuto natura eminentemente tecnica ed ha affrontato le principali questioni sul tappetto che possono presentare criticità in ordine alla costruzione del nuovo presidio.
Il Dipartimento ha confermato il cronoprogramma in atto che prevede entro il prossimo dicembre l’approvazione dei progetti definitivo ed esecutivo, l’espletamento della conferenza dei servizi per le necessarie autorizzazioni, la verifica progettuale, la consegna dei lavori alla ditta concessionaria. In particolare, nel mese di dicembre potranno effettuarsi i primi movimenti di terra propedeutici alla costruzione.

Dal canto suo l’Associazione Prosalus, sottolineando che ulteriori ritardi sarebbero gravissimi in quanto l’assistenza ospedaliera della Piana risulta molto deficitaria rispetto alle esigenze minime della popolazione, ha sostenuto, indicando alcuni aspetti critici, la necessità di verificare la congruità dei finanziamenti, i meccanismi contrattuali dell’appalto, la tempistica e le garanzie di realizzazione.

L’Associazione ha anche chiarito che l’ospedale non va solo costruito ma va dotato di tutte le attrezzature biomediche, informatiche e logistiche che lo rendano efficiente e per le quali occorre provvedere per tempo affinché non vi siano soluzioni di continuità, come spesso accaduto anche in altre regioni, tra costruzione, dotazione strumentale ed attivazione.

Si è chiarito al riguardo che per le dotazioni e l’attivazione un ruolo importante lo dovrà svolgere l’Asp di Reggio Calabria con la quale l’Associazione Prosalus ha già in programma le necessarie interlocuzioni così come avvenuto per il dipartimento regionale lavori pubblici.
Il tavolo di lavoro tra il Dipartimento Regionale e l’Associazione Prosalus è stato da entrambe le parti giudicato utile e proficuo e fa parte del rapporto di partecipazione che la stessa legge prevede tra amministrazione pubbliche e associazioni portatrici di interessi diffusi.