HomeCronaca'Ndrangheta, pluriomicida arrestato in Francia: era latitante da 17 anni

‘Ndrangheta, pluriomicida arrestato in Francia: era latitante da 17 anni

Pubblicato il

A due giorni dell’evasione a Milano dell’ergastolano, pluriomicida, affiliato alla ndrangheta, Sestito Massimiliano, l’Arma di Calabria infligge un grave colpo alla ndrangheta arrestando in in Francia un pluriomicida, affiliato di ‘ndrangheta e ricercato da 17 anni. 

I carabinieri hanno arrestato a Sant’Etienne, in Francia, Edgardo Greco, latitante dal 2006 per un duplice omicidio di ‘ndrangheta avvenuto a Cosenza nel 1991 per il quale era stato condannato all’ergastolo.

A carico di Greco pendeva un mandato d’arresto europeo emesso dalla Procura generale di Catanzaro. Greco è stato individuato ed arrestato dai militari del Reparto operativo di Cosenza nell’ambito di un’attività investigativa coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

Greco faceva il pizzaiolo da almeno tre anni in un locale di Sant’Etienne, dove si era stabilito dal 2014. Il duplice omicidio per il quale era ricercato é quello dei fratelli Stefano e Giuseppe Bartolomeo, uccisi a Cosenza il 5 gennaio del 1991.

I fratelli Bartolomeo furono massacrati a colpi di spranga all’interno di una pescheria. I loro cadaveri, che all’epoca furono fatti sparire, non sono mai stati trovati. Greco è accusato anche del tentato omicidio di Emiliano Mosciaro, avvenuto sempre a Cosenza il 21 luglio del 1991. Sia il duplice omicidio che il tentato omicidio contestati a Greco rientrano nella “guerra di mafia” che si scatenò nei primi anni ’90 a Cosenza tra le cosche “Pino-Sena” e “Perna-Pranno”.

A carico di Greco pendeva inoltre un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale di Catanzaro nel 2014 in relazione alla condanna all’ergastolo comminatagli per l’omicidio dei fratelli Bartolomeo. I carabinieri che hanno eseguito l’arresto di Edgardo Greco hanno lavorato, nella fase finale dell’operazione, insieme al personale delle unità catturandi italiana e francese e dell’Unità I-Can dello Scip del Ministero dell’Interno.

Ultimi Articoli

Felici & Conflenti, dal 23 luglio la festa di comunità più grande della Calabria dedicata al patrimonio coreutico e musicale

Prime tre giornate tra natura, incontri e formazione. Ospiti di rilievo Mimmo Lucano, Vito Teti, Giuseppe Smorto e Massimiliano Capalbo

I Negramaro chiudono la tappa palmese dell’RDS Summer Festival 2024

Sul palco anche Irama. Piazza I Maggio piena per l'evento musicale

Incendio di Palmi, Arpacal installa un’altra centralina a Taurianova

Il sindaco Biasi ringrazia per la prontezza: «Siamo con i cittadini che chiedono trasparenza per trattare l’allarme senza generare inutili allarmismi»

Oppido, aumento della Tari. L’opposizione insorge in aula: «Inaccettabile la scelta dell’amministrazione»

Il consigliere Margherita Mazzeo critica anche la scelta di nomina di un assessore tecnico esterno

Controlli della Polizia nella Piana, 11 denunce e sanzioni per 15mila euro

Particolare attenzione è stata prestata ai veicoli in transito nelle zone della movida

Avrebbero usufruito del bonus facciate senza aver realizzato i lavori: due persone ai domiciliari e 1,6 milioni di euro di beni sequestrati

L'operazione della Guardia di Finanza è stata coordinata dalla Procura di Palmi