HomeCronaca'Ndrangheta, confiscati beni per oltre 600mila euro a ex funzionario Anas reggino

‘Ndrangheta, confiscati beni per oltre 600mila euro a ex funzionario Anas reggino

Pubblicato il

Beni per oltre 600 mila euro tra cui 2 immobili, due terreni, un autoveicolo, tre orologi di lusso marca Rolex e disponibilità finanziarie, sono stati confiscati dai militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e da personale dello Scico all’ingegnere reggino Giovanni Fiordaliso, già funzionario Anas.

Il provvedimento eseguito con il coordinamento della Procura della Repubblica – Dda, diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri è stato disposto dalla Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria.

La figura di Fiordaliso era emersa, tra le altre, nelle operazioni denominate “Waterfront” e “Cumbertazione”, svolte dal Gruppo investigazione criminalità organizzata (Gico) del Nucleo di Polizia economico finanziaria di Reggio Calabria nel cui contesto è imputato per corruzione, anche con l’aggravante dalla finalità di agevolare la cosca Piromalli di Gioia Tauro, e frode nelle pubbliche forniture.

Alla luce di quanto emerso la Dda reggina ha delegato il Gico e lo Scico, a svolgere un’indagine a carattere economico/patrimoniale. L’attività investigativa ha consentito di ricostruire le acquisizioni patrimoniali effettuate dall’ingegnere dal 2006 al 2019 e di rilevare il patrimonio direttamente e indirettamente nella sua disponibilità il cui valore sarebbe risultato sproporzionato rispetto alla capacità reddituale.

Da qui il sequestro disposto nel mese di gennaio 2021 e successivamente l’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale della confisca.

Ultimi Articoli

Palmi, la Metrocity investe sul Monte Sant’Elia: finanziato progetto di quasi 100mila euro

Versace e Ranuccio: «Riqualificazione ambientale e valorizzazione in chiave turistica»

Cittanova, un ricco cartellone di eventi per le festività natalizie

Numerosi gli eventi programmati dal comitato spontaneo "Cittanova in festa"

Rigassificatore a Gioia Tauro, Occhiuto: «Meloni prenda in mano questo dossier»

Le dichiarazioni del governatore Occhiuto in un'intervista a "La Stampa"

Porti, tasse d’ancoraggio ridotte a sostegno dei traffici portuali

L'obiettivo è di mantenere il primato nazionale di Gioia Tauro nel settore del transhipment. 

Eseguito un mandato di arresto europeo in Grecia per un 32enne ricercato nel Reggino

L'uomo è accusato anche di tentato omicidio nei confronti di un 59enne di Melito Porto Salvo

Uccisero in carcere un educatore, adesso uno degli imputati vuole patteggiare

Si tratta di Vittorio Foschini, coinvolto nell'inchiesta di 'ndrangheta "Wall Street"